Dreamliner, l’eco-aereo di ‘plastica’ che risparmia

Il B787 Dreamliner e’ un aereo bimotore costruito in materiali compositi pensato per voli di lungo raggio no-stop. Un velivolo definito dal costruttore Boeing ‘super-efficiente’ ideato per risparmiare il 20% carburante e pensare all’ambiente, inquinando meno.

A realizzarlo un team composto dalle piu’ importanti aziende internazionali statunitensi, australiane, canadesi, asiatiche, europee guidate dalla Boeing. Fra i partner l’italiana Alenia Aeronautica (Finmeccanica) negli stabilimenti in Puglia e Campania, Fuji Heavy Industries, Kawasaki Heavy Industries, Mitsubishi Heavy Industries, Honeywell, General Electric, Rolls-Royce, Saab.

Il programma con il nome iniziale ‘7E7′ ha messo i primi passi nel 2004, ha avuto vari slittamenti e il primo volo previsto a fine del 2007 e’ avvenuto nel dicembre 2009; la prima consegna in agenda nel 2008 alla giapponese All Nippon Airways e’ avvenuta nel settembre 2011. Attualmente ne sono in servizio undici per le compagnie giapponesi Ana e Jal.

L’8 luglio 2007, quando era prevista la presentazione del velivolo, il programma ha cambiato nome in B787 (i numeri si riferiscono a mese, giorno e anno). Fusoliera e ali sono in fibra di carbonio con parti in titanio per rinforzare la struttura. L’aereo e’ previsto in due versioni 787-8 per 210-250 passeggeri e 787-9 per 250-290 posti. Su una versione ancor piú allungata Boeing deciderà entro fine anno.

Il 787-8 e’ il modello base a due corridoi, lungo 57 metri, ha un’apertura alare di 60 metri, alto 17 metri e un’autonomia tra 14.200 e 15.200 chilometri a seconda della configurazione dei posti: la standard e’ di 210 posti su in tre classi di viaggio (o 250 passeggeri in due classi). Peso a vuoto 110.000 chili, peso massimo al decollo 227.930 chili, velocita’ di crociera 930 chilometri circa, quota 11mila metri.

Il B787-9 e’ la versione allungata per 250-290 posti in tre o due classi con un’autonomia tra 14.800 e 15,750 chilometri. I motori montati sono prodotti da General Electric (GEnx) e Rolls Royce (Trent 1000) in tecnologia talmente avanzata, che rappresenta un salto in avanti di due generazioni nel mercato e danno un contributo sostanziale ai risparmi di carburante. Nel maggio 2007 e’ stato aperto ad Everett, nello stato di Washington, a 40 chilometri da Seattle, lo stabilimento per l’assemblaggio finale. Fra i clienti che hanno ordinato il maggior numero di B787 ci sono Air Canada, Aeroflot, Air India, Japan airlines, Qatar Airways, United Air Lines.

NESSUN COMMENTO

Comments