“Diamo una scossa al panorama politico ladispolano”

Parla Francesco Prato, Fratelli d’Italia a Ladispoli: “Vogliamo che emergano idee nuove, con Cuori Ladispolani faremo un ottimo lavoro in questo senso”

Francesco Prato, a sinistra nella foto, e Alessandro Grando

“Bisogna dare una scossa al panorama politico ladispolano. Abbiamo deciso di sostenere una persona giovane, sensibile alle questioni che riguardano il sociale, con una importante esperienza all’interno del Consiglio comunale. Per questo sposiamo in pieno la candidatura di Alessandro Grando, vogliamo continuare a crescere insieme sul territorio e dare finalmente una discontinuità a questa classe politica ladispolana. Vogliamo che emergano idee nuove e siamo convinti che con Cuori Ladispolani potremo fare un ottimo lavoro in questo senso”. Così Francesco Prato, Fratelli d’Italia a Ladispoli, a colloquio con Litorale Oggi, periodico del litorale Nord di Roma, fondato e diretto da Ricky Filosa.

Rinnovamento, dunque, per Francesco. “E non è solo una questione che riguarda il centrosinistra, che comunque da vent’anni governa a Ladispoli e in due decenni ha affossato i progetti migliori per la città; è anche un problema che riguarda il centrodestra; anche lì è necessario cambiare e assumersi nuovi impegni. In questi anni pochissimi gli elementi che hanno saputo portare avanti una vera opposizione, probabilmente Alessandro Grando è stata l’unica voce fuori dal coro. Alla sua voce noi vogliamo dare più forza, puntando su di lui e sulla sua coerenza, per crescere insieme e impegnare il nostro tempo e la nostra passione politica a beneficio della cittadinanza”.

A Ladispoli Fratelli d’Italia “è in crescendo”, “siamo a buon punto”, precisa Francesco, che poi spiega: “A livello nazionale viaggiamo sul 5%, mi auguro che anche a Ladispoli si possano ottenere buoni risultati. Fratelli d’Italia – sottolinea – è rimasto l’unico partito del panorama di centrodestra coerente con se stesso e con quello che propone”.

La fotografia di Ladispoli? “La nostra città, come tante altre in Italia, ha un problema che riguarda il controllo del territorio. Oggi i cittadini sono chiusi tra quattro mura, non si interessano più di quello che c’è fuori dalle loro case, delle condizioni delle vie centrali e periferiche, del verde, dell’ambiente che li circonda. C’è bisogno di riappropriarci della nostra terra, sentire nostra anche la strada. Oggi bisogna cambiare il modo di pensare”.
Dunque “partecipazione. Se si vedono reati, avere il coraggio di denunciarli, anche quelli più piccoli. Ormai siamo arrivati a uno stato di abbandono totale e la prima responsabilità è nostra”.

L’alleanza tra Cuori Ladispolani e Fratelli d’Italia è già avviata. Prossime iniziative? “Vorremmo che i cittadini scrivessero insieme a noi il programma di governo per i prossimi cinque anni, poi sarà nostro l’impegno di rispettarlo e metterlo in atto, se avremo la fiducia degli elettori. Vogliamo che la gente si interessi alla vita politica della città in prima persona – conclude Francesco Prato -, perché se tutti restiamo chiusi nelle nostre case non cambierà mai niente”.