Decreto terremoto, via libera del Senato con 204 sì. Pd, “noi vicini a popolazioni colpite dal sisma”

Il senatore dem Astorre: “I Governi Renzi-Gentiloni, dal 2016 ad oggi, hanno stanziato circa 14 miliardi di euro a sostegno dei territori colpiti dal sisma”

Ok del Senato al decreto terremoto che reca misure urgenti a favore delle popolazioni del Centro-Italia, interessate dal sisma del 2016. Il provvedimento ha ottenuto 204 si’, un solo no e 56 astenuti. Il decreto approdera’ alla Camera il 16 luglio per la discussione generale, il voto finale e’ previsto tra martedi’ 17 e mercoledi’ 18 luglio.

“Con il voto di oggi siamo ancora una volta al fianco delle popolazioni colpite dal terremoto”, scrive in una nota il senatore del Partito democratico, Bruno Astorre. “Abbiamo approvato un provvedimento importante, adottato dal Governo Gentiloni, che si pone in linea di continuita’ con i precedenti provvedimenti tutti finalizzati a favorire una rapida ricostruzione del patrimonio abitativo andato distrutto e del tessuto sociale e produttivo”.

“I Governi Renzi-Gentiloni, dal 2016 ad oggi, hanno stanziato circa 14 miliardi di euro a sostegno dei territori colpiti dal sisma, a riprova della grande attenzione nei confronti di terre che rappresentano delle vere e proprie eccellenze storiche, culturali e turistiche per il nostro Paese. Tutelare l’Italia dei Borghi – conclude il senatore – e’ una nostra priorita’, e con l’approvazione di questo decreto il Partito democratico ha dimostrato ancora una volta grande responsabilita’, non per spirito di parte, ma per il bene del Paese”.