D’Anna (ALA), “Salvini sta alla politica come Dibba sta alla cultura”

“Bersani lancia sempre dei ‘penultimatum’. Lascia sempre presagire che avrebbe 100 buoni motivi per andarsene ma non se ne va”

Vincenzo D’Anna, senatore di ALA, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus e ha commentato la scelta di Di Battista, che ha messo all’asta il suo scooter, con i ricavati che andranno alle popolazioni colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto: “Bene, passerà alla macchina? Facciamo così. Se mettono all’asta pure Di Battista partecipo anche io. Sono pronto ad offrire 10.000 euro per prendere sia lui che il motorino. Sarebbe ben pagato. Poi lo rieduchiamo come farebbe Mao, lo rieduchiamo, lo teniamo un anno in un contesto coercitivo, gli facciamo studiare un poco di economia politica, i principi del liberalismo, un poco di diritto, lo dirozziamo”.

Sul clima incandescente in casa Pd: “Bersani lancia sempre dei ‘penultimatum’. Lascia sempre presagire che avrebbe 100 buoni motivi per andarsene ma non se ne va. Difficilmente andrà via, si sarà fatto i conti che l’intera sinistra alle ultime elezioni ha raggiunto poco meno del 5%. Non se ne andrà, ma a dir la verità non mi dispiacerebbe incontrare Gotor o sentire Speranza che vagheggia sulle future sorti del proletariato italiano”.

Sul confronto tv Salvini Boschi: “Salvini è monocorde, parla degli immigrati, dei ladri che ti entrano in casa, parla vagamente della padania, è facile dimostrare che Salvini sta alla politica come Di Battista sta alla cultura”.