Dalla Silicon Valley arriva in Italia il videocitofono intelligente VEIU

Direttamente dalla Silicon Valley sbarca in Italia il rivoluzionario videocitofono intelligente VEIU. Da oggi possibile ordinarlo sfruttando l’interessante operazione di lancio

Di videocitofoni, campanelli e spioncini digitali se ne parla già da qualche tempo. Il trend ha ripreso vigore quest’anno con il lancio in Europa dei videocitofoni di una rinomata azienda americana. Tuttavia, secondo l’AD della Gebrüder Eggerz, manca ancora un prodotto che offra al cliente il massimo della flessibilità possibile. È proprio questa flessibilità, unita a sicurezza e comfort, ad essere offerta dalle soluzioni VEIU (www.veiu.it). Oltre al monitor, il videocitofono intelligente VEIU si distingue per le sue componenti tecniche che accanto al classico campanello è provvisto di videocamera, sensori di movimento, microfono e altoparlante. Ed ecco allora che lo smartphone che portiamo in tasca diventa il nostro citofono.

Una menzione la meritano anche altre utili caratteristiche dell’innovativo videocitofono.

La prima è la possibilità per l’utente di usare il videocitofono attraverso il monitor o attraverso l’applicazione dello smartphone, ed il cliente può decidere se collegare o meno il citofono alla rete WiFi: una doppia modalità che rende il VEIU adatto ad utenti di ogni età, bambini ed anziani.

Altro punto forte è che il videocitofono intelligente è facile da installare: il montaggio richiede infatti in media 5 minuti anche da una persona non esperta e, grazie alla batteria integrata, non è richiesta l’installazione di nessun cavo.

Da notare che il citofono VEIU non richiede l’obbligo di un servizio cloud a pagamento dato le immagini vengono salvate o sulla scheda SD integrata o direttamente sulla memoria dello smartphone.

“Siamo convinti che il videocitofono intelligente VEIU abbia proprietà interessanti per distinguersi in maniera duratura e decisa dai prodotti della concorrenza. Raggiunge soprattutto il nostro target, cioè un consumatore consapevole che desidera avere maggiore controllo sull’utilizzo del dispositivo e dei dati” ha affermato Arnbjörn Eggerz.

Caratteristiche che hanno facilitato la decisione di curarne la commercializzazione in Italia, Germania e nel resto d’Europa per conto del produttore che ha sede nella Silicon Valley.

Il fratello minore. il VEIU Mini

Proprio perché non tutti i portoni sono uguali, ecco il fratello minore di VEIU, il VEIU mini. Munito delle stesse funzioni di base, viene fornito con un’altra configurazione: il monitor è più piccolo, la risoluzione leggermente inferiore e anche la batteria è meno potente. Rimane tuttavia una valida alternativa per il cliente.

NESSUN COMMENTO

Comments