Crisi, non trova lavoro dopo essere stato licenziato: dorme in macchina con la famiglia

Da due settimane dorme in auto con la moglie e la figlia di 15 anni perche’ ha dovuto lasciare il suo appartamento non riuscendo piu’ a pagare l’affitto: e’ una storia di disperazione quella di Antonio, un piastrellista di 44 anni, di Taranto, licenziato tre anni fa da un’impresa, che ora riesce a svolgere solo piccoli lavori saltuari e non ce la fa piu’ a mantenere la sua famiglia.

Antonio e’ stato costretto, suo malgrado, ad abbandonare l’appartamento di via Mazzini, dove ha vissuto per anni, e ora la notte dorme con la moglie 41enne e la figlia a bordo della sua ‘Fiat Stilo’, che ha parcheggiato in piazza Bettolo, a Taranto. Antonio e’ disperato perche’ non trova lavoro, ha perso tutto e non sa fino a quando potra’ continuare a mandare a scuola la figlia. L’uomo, che ha avuto solo la solidarieta’ di alcuni conoscenti, non cerca sussidi ma chiede un lavoro per tornare a svolgere una vita normale.

NESSUN COMMENTO

Comments