Crisi, Merkel sente al telefono Sarkozy e Papandreu

German Chancellor Angela Merkel gestures towards Greek Prime Minister George Papandreou as they give a statement on September 27, 2011 in Berlin. Greece's prime minister lashed out before at critics that say his country is not reforming fast enough and vowed he would continue to make the efforts required to tackle its crippling debt crisis. AFP PHOTO JOHN MACDOUGALL

La crisi economica che tiene stretta a sé l’Europa, con il caso Grecia in prima linea e la delicata situazione italiana, preoccupa i leader dei paesi Ue. Oggi c’è stata una telefonata fra la cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier della Grecia, George Papandreou. Consultazione di emergenza, proprio per cercare di capire verso dove andare e quali ulteriori decisioni prendere. La telefonata fra Markel e Papandreu è avvenuta mentre ad Atene si svolge nel pomeriggio una riunione straordinaria del consiglio dei ministri.

Le Borse Ue da questa mattina sono tutte in picchiata libera, dopo che il premier greco ha annunciato l’intenzione di tenere un referendum popolare sulle dure misure di austerità, su cui la Grecia si è impegnata in cambio degli aiuti di Ue e Fmi. Proprio di questo ha parlato la Merkel con Papandreu; la cancelliera tedesca, inoltre, si è anche sentita per telefono con il presidente francese, Nicolas Sarkozy. Francia e Germania, fa sapere l’Eliseo, sono “determinate” a far applicare il piano di salvataggio della Grecia.

Per mercoledì a Cannes è previsto un incontro per incontrare le autorità greche, quelle dell’Unione europea e quelle del Fmi.

NESSUN COMMENTO

Comments