Crisi, Alfano: Se al posto di Monti c’era Berlusconi, critiche a valanga

Foto Mauro Scrobogna /LaPresse 09-06-2011 Roma Politica Chigi - consiglio ministri Nella foto: Angelino Alfano Photo Mauro Scrobogna /LaPresse 09-06-2011 Roma Politics Presidency of the Council of Minister In the picture: Angelino Alfano

Angelino Alfano, durante l’ufficio di presidenza del PdL tenutosi oggi a Palazzo Grazioli, ha proposto di celebrare, 18 anni dopo, la vittoria del ’94, guardando al futuro: “C’e’ una data che ci unisce tutti: il 27 marzo del 1994, quando abbiamo vinto tutti insieme. Questa e’ la data che ci vede uniti. Tra il 27 marzo e i primi di maggio (giorni in cui si era insediato il governo Berlusconi) penso a un grande festeggiamento che, però, non sia commemorativo, nostalgico, ma che guardi al futuro, coinvolgendo tutti quei ragazzi nati nel 1994, che nel 2012 compiono diciotto anni e che sono iscritti al Pdl e che per la prima volta voteranno". Sono proprio quei giovani, ha sottolineato il segretario PdL, “il futuro a cui guardare”. Un forte applauso ha accolto la proposta di Alfano.

CRISI, “NON ALIMENTARE ECCESSI DI ANSIA SOCIALE” "Nel confronto con la realta’ e con la congiuntura complessa e difficile in cui ci troviamo, Pd e PdL, che sono i partiti piu’ grandi, sono toccati trasversalmente da tutti i temi. Quindi, responsabilmente, non si dovrebbero alimentare eccessi di ansia sociale".

AMMINISTRATIVE, ABBIAMO RINUNCIATO ALLEANZA LEGA PER INTERESSE PAESE Alle amministrative ci siamo trovati senza alleanze per una nostra scelta, nell’interesse esclusivo del Paese. Così Alfano spiega le ragioni che hanno portato il PdL a sostenere il governo Monti, pur rinunciando all’alleanza con la Lega.

LEGGE ELETTORALE, SI PARLA TANTO DI BOZZA VIOLANTE MA TESTO NON C’E’ “Si parla tanto di bozza Violante, ma allo stato un testo non c’è”, avrebbe precisato Alfano.

OPPOSIZIONE FA CONTI CON REALTA’ "La situazione del nostro Paese e’ difficile per la congiuntura internazionale in cui si trova l’Italia e l’opposizione, finita la sbronza dell’antiberlusconismo, comincia a fare i conti con la realta’ che qualsiasi governo dovrebbe affrontare". "Se al posto di Monti ci fosse stato Berlusconi, chissa’ che sarebbe successo" in termini di critiche per la crisi. Questo, a quanto si apprende, un passaggio dell’intervento di Angelino Alfano a Palazzo Grazioli.

PDL, SIAMO SU TEMI CONCRETI COME BANCHE E LAVORO “Il Pdl sta su temi concreti come banche, lavoro e temi economici. Offriamo una interpretazione chiara della realta’. Chiedero’ a tutti di dare una mano, di offrire un contributo sui singoli settori perché l’aggiornamento di un programma parte dai contributi di cui un partito dispone e il Pdl giorno dopo giorno lavora sui contenuti, rafforzandosi al suo interno”.

NESSUN COMMENTO

Comments