Cresce il numero di stranieri detenuti nelle carceri italiane

Questa mattina Antigone ha presentato il rapporto di metà anno alla Camera dei Deputati, secondo il quale cresce il numero di stranieri detenuti nelle carceri italiane. Alla data del 30 giugno i detenuti stranieri erano 18.166, rappresentativi del 33,5 per cento della popolazione reclusa. L’anno precedente gli stranieri ristretti erano 17.207, ovvero il 32,6 per cento del totale dei detenuti. Una crescita che ha influito sul trend generale delle presenze in carcere, spiega il rapporto. Al 30 giugno 2016, infatti, si contavano 1.318 presenze in piu’ rispetto alla stessa data del 2015.

Antigone spiega:  "Gli stranieri hanno contribuito notevolmente a tale crescita". In calo i detenuti di nazionalita’ romena.

A pesare sui numeri complessivi del pianeta carcere anche gli effetti della legge sulle droghe. Secondo il bilancio di Antigone, sono 18.941 sono le persone detenute per violazione della legge sugli stupefacenti. Anche in questo caso un dato in crescita: erano 629 in meno l’anno precedente."Se fosse approvata la proposta di legge dell’integruppo Cannabis Legale – conclude Antigone – molte di queste sarebbero scarcerate".

NESSUN COMMENTO

Comments