Cremona, Tre medici rinviati a giudizio

A Cremona rinviati a giudizio tre medici con l’accusa di omicidio colposo per la morte di meningite di una donna di 55 anni, Orsola Contradi, deceduta il giorno dei funerali del figlio Mirko Zannasi, morto a vent’anni il 13 febbraio 2010 all’ospedale maggiore di Cremona per una sepsi menginococcica. Secondo l’accusa la morte della donna si sarebbe potuta evitare se fosse stata sottoposta alla chemioprofilassi con tempestivita’ e non trenta ore dopo il decesso del figlio. Così oggi il gup del tribunale di Cremona, Clementina Forleo, su richiesta del pm, ha rinviato a giudizio Paolo Marconi, medico dell’Asl, Riccardo Merli, medico del Pronto soccorso dell’ ospedale Maggiore, e il collega di Terapia intensiva, Marco Botteri. Il processo e’ fissato per il 25 gennaio 2012. In udienza preliminare, si sono costituiti parte civile il vedovo Pierangelo Zanazzi e la figlia Marika.

NESSUN COMMENTO

Comments