Costa Concordia, iniziato prelievo diesel. Proseguono ricerche corpi

 E’ iniziato a meta’ pomeriggio il prelievo del diesel dalla Costa Concordia all’Isola del Giglio e il suo trasferimento a bordo della cisterna ‘Magic Duba’. I tecnici di Smit e Neri a bordo del pontone ‘Meloria’ avevano iniziato questa mattina alle sette le operazioni propedeutiche, concentrandosi sulla flangiatura dei due tank contenenti diesel e della cassa ‘sludge’, contenente morchie, ossia residui da idrocarburo. Nei 9 serbatoi di poppa si stima sia contenuto circa il 17% del carburante a bordo.

Intanto prosegue l’esplorazione del Ponte 4, attraverso il quale e’ risultato possibile l’accesso anche al Ponte 3 da parte del personale subacqueo dei Vigili del Fuoco. Nei prossimi giorni personale dei Vigili del Fuoco e della Marina Militare procederanno all’installazione di cantieri per l’esplorazione di due ulteriori pozzi, collocati a centro nave.

Il Commissario delegato, Franco Gabrielli, insieme al sindaco Sergio Ortelli ha incontrato gli abitanti di Isola del Giglio, nel consueto appuntamento settimanale finalizzato a fornire una puntuale informazione sulle attivita’ in corso e su quelle programmate.

Non risultano, comunica la struttura commissariale, anomalie da segnalare ne’ nei movimenti della Costa Concordia monitorati dagli esperti del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Universita’ di Firenze, ne’ nei rilevamenti ambientali assicurati da Ispra e Arpat. 

NESSUN COMMENTO

Comments