Costa Concordia, il 9 gennaio guasto a scatola nera

ISOLA DEL GIGLIO -(GROSSETO) TRE PERSONE SONO MORTE NEL TRAGICO INCIDENTE MARITTIMO ACCADUTO VENERDÃ SERA ALLA NAVE DA CROCIERA COSTA CONCORDIA, CHE SI È ARENATA NEI PRESSI DELL'ISOLA DEL GIGLIO NELLA FOTO NAVE DA CROCIERA COSTA CONCORDIA AFFONDATA FOTO ANGELO CARCONI/INFOPHOTO

Un guasto avrebbe interessato la scatola nera della Costa Concordia alle 15 del 9 gennaio, quattro giorni prima del naufragio all’Isola del Giglio. A renderlo noto e’ il Codacons, secondo il quale in una nota inviata da Costa Crociere alla ditta Fiorucci, responsabile della manutenzione tecnica si segnala che ‘per l’ennesima volta il Vdr del Concordia e’ andato nuovamente in fault per il solito problema sul Hd. La situazione ora sta diventando veramente insostenibile e non e’ pensabile continuare a fare service su service spendendo cosi’ tanti soldi senza ottenere un risultato’.

‘Se dovesse essere confermata ufficialmente il non funzionamento della scatola nera, i periti nominati dal Gip di Grosseto potranno capire cosa e’ successo realmente durante il naufragio del Giglio, utilizzando una copia dei dati della scatola nera memorizzati sul sistema di backup, rimasto integro solo grazie al fatto che si trovava sulla parte sinistra della plancia di comando che non e’ finita sott’acqua dopo il naufragio’ e che contiene i dati fino alle 23:36 del 13 gennaio.

NESSUN COMMENTO

Comments