Consultazioni, De Petris (LeU): “Non ci sarà un terzo giro, venerdì Mattarella decide”

“Secondo me non ci sarà un terzo giro di consultazione, ho l’impressione che domani qualcosa accadrà e il Presidente un passo lo farà. Serve un piano straordinario per il lavoro e la povertà”

Quirinale

La Sen. Loredana De Petris (LeU) sulle consultazioni oggi: “Mattarella non mi è parso molto sereno. E’ evidente che la situazione, anche per lo scenario drammatico a livello internazionale, rende ancora più preoccupante lo stallo politico nel nostro Paese”.

“Secondo me non ci sarà un terzo giro di consultazione, ho l’impressione che domani qualcosa accadrà e il Presidente un passo lo farà. Serve un piano straordinario per il lavoro, la lotta alla povertà e alle disuguaglianze. A noi interessa confrontarci sui temi, ovviamente con un confine: non siamo disposti ad appoggiare un governo col centrodestra”.

“Nel PD – prosegue parlando a Radio Cusano Campus – si sta consumando per l’ennesima volta uno scontro interno che rischia di produrre un’ulteriore arroccamento e anche una deriva. Renzi potrebbe fare come Macron, tenendosi però il Pd. Questo penalizzerà ulteriormente il Pd dal punto di vista dell’elettorato. Una forza politica ha il dovere di confrontarsi sui temi concreti”.