Ciriani (Fdi), “stimoliamo la maggioranza ad essere più di destra”

“Dl sicurezza? L’avremmo preferito più di destra di quanto si voglia far credere. M5S partner di governo ingombrante che limita la Lega”

Luca Ciriani, capogruppo Fdi al Senato, riguardo i motivi dell’astensione di Fdi dal voto di fiducia sul dl sicurezza, parlando a Radio Cusano Campus ha detto: “Ci siamo astenuti perché la maggioranza ha deciso di tagliare ogni possibile collaborazione imponendo la fiducia. Avremmo preferito affrontare la discussione dei nostri emendamenti perché in questo decreto mancano alcune cose per noi importanti, ma non è stato possibile e quindi nostro malgrado ci siamo astenuti”.

La contrattazione con il M5S rende irrealizzabile la promessa di Salvini di portare avanti le istanze del programma di centrodestra? “In parte queste istanze vengono salvaguardate e infatti noi abbiamo votato a favore di alcuni provvedimenti. Il problema è che Salvini non governa da solo, ma con un partner molto ingombrante come il M5S che limita le sue possibilità. Il nostro compito era quello di cercare di spostare a destra l’asse del governo. Non ci è stato possibile farlo in maggioranza, cerchiamo di farlo all’opposizione, stimolando la maggioranza ad essere più di destra”.

Sull’analisi di Maroni riguardo la Lega che assorbirà tutto il centrodestra: “La strada che abbiamo indicato è quella di un’alleanza di forze sovraniste conservatrice a livello europeo. Noi siamo consapevoli che il centrodestra come lo abbiamo conosciuto non esisterà più, andrà riformato, andrà riorganizzato, forse anche con nuovi partiti. La Lega fa il suo compito e lo fa bene, ma io credo che il centrodestra debba mantenere una vocazione plurale, con partiti più o meno forti ma uniti. Noi siamo impegnati ad organizzare un’aggregazione forte che sia alleata con la Lega e che sia fonte di attrazione anche per i delusi di Forza Italia e per chi con la Lega non ci vuole andare”.