Cicchitto (PdL): Pd debole e diviso, Bersani delirante

© Marco Merlini / LaPresse 17-12-2008 Roma Politica Trasmissione televisiva "Porta a Porta" condotta da Bruno Vespa, sullo scandalo appalti a Napoli Nella foto il presidente del Gruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto Bruno Vespa's political talk show "Porta a Porta" about outsourcing-scandal in Naples

"Evidentemente l’onorevole Bersani e’ in preda ad una sorta di delirio di arroganza se parlando sul serio afferma ‘noi possiamo criticare Monti, PdL e Lega devono stare zitti’. Fortunatamente siamo ancora in un paese libero. Inoltre non sappiamo quali giornali leggesse l’On Bersani durante il Governo Berlusconi perche’ non ci siamo mai accorti che i principali quotidiani avessero una visione ottimistica e addirittura festaiola della realta’". Lo afferma in una nota Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera.

"Piuttosto quello che emerge ancora una volta, anche nella vicenda dell’articolo 18, e’ che il gruppo dirigente del Pd e’ cosi’ debole e diviso che ormai la cinghia di trasmissione funziona alla rovescia e che e’ la Cgil a imporre la linea sulla politica economica – aggiunge -. Siamo molto preoccupati perche’ siamo davanti ad una deriva negativa fatta di arroganza e di massimalismo, la quale puo’ solo complicare la vita del Governo Monti e anche la realizzazione dei provvedimenti richiesti dall’Europa. Bersani non puo’ neanche vantarsi di chi lo sa quale atto di responsabilita’ avendo rinunciato alle elezioni perche’ con una maggioranza costituita dai soggetti protagonisti della foto di Vasto oggi ci troveremo di fronte ad una politica avventuristica e irresponsabile".

NESSUN COMMENTO

Comments