Cesare Battisti, sit in all’ambasciata del Brasile per chiederne l’estradizione

"L’Italia si muova immediatamente per richiedere l’estradizione del criminale Cesare Battisti, dovrà scontare la pena in un carcere italiano perché ha ferito la dignità di questa Nazione e soprattutto ha ucciso vittime innocenti senza mai pagare. Lo dobbiamo per giustizia alle vittime e ai loro familiari che da anni attendono che questo assassino sconti finalmente la sua pena”, così Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio, nell’annunciare la sua partecipazione al sit-in indetto per domani, martedì 10 marzo, alle ore 18,30 di fronte all’ambasciata del Brasile a Piazza Navona.

“Chiediamo al governo brasiliano un gesto di giustizia e di dignità, lo stesso che ci attendiamo dal nostro Governo. Si tratta di un caso che da troppi anni grida giustizia e che sta sempre più infangando le nostre Istituzioni. Per questo invito tutti i cittadini a partecipare al sit-in indetto per domani pomeriggio da Riva Destra e da DifendiAMO L’ITALIA, cui hanno già dato l’adesione i parlamentari Gian Marco Centinaio, presidente dei senatori della Lega Nord, e Fabrizio Di Stefano, deputato di Forza Italia", conclude Santori.

NESSUN COMMENTO

Comments