Cercare qualità (e verità) nei rapporti con gli altri

Antagonismi, abitudini, interessi, tradizioni e convenzioni, gelosie, aspettative esagerate o fragili... Quanto sono numerosi e incomprensibili, gli intrecci dei rapporti!

Antagonismi, abitudini, interessi, tradizioni e convenzioni, gelosie, aspettative esagerate o fragili… Quanto sono numerosi e incomprensibili, gli intrecci dei rapporti!

“Gli uomini sono nati gli uni per gli altri. Ammaestrali dunque o sopportali”. (Marco Aurelio)

“Nei rapporti personali lo spirito delude, ma la stupidità è sempre produttiva”. (Karl Kraus)

“Una relazione, specie se d’amore, può andare di pari passo con la felicità, ma mai con la convenienza, che ne fa qualcosa di superficiale e frustrante”. (Zygmunt Bauman, filosofo e accademico polacco)

“Scusa, ti dispiacerebbe deludermi subito che ho un impegno tra un’ora?”. (Twitter)

CERCARE LA VERITÀ

Datemi retta: la vostra vita diventerebbe più piacevole e serena se aveste voglia di verificare la qualità, la “verità”, la sincerità dei rapporti che intrattenete con gli altri. Io da un po’ di tempo lo sto facendo, per motivi miei, che non dico – almeno non oggi: chi vuol capire, capisca.

AMICI, AMORI, FAMIGLIA, PARENTI…

Allora: penso che ognuno di noi abbia, al minimo, un centinaio di rapporti personali: amici, amori, famiglia e lontani parenti, conoscenti e via dicendo. Ammetterete che si tratta di rapporti a volte viziati da problemi di inconsapevolezza, a volte illuminati da sentimenti forti.

UTILE FARE LE PULIZIE DI CASA…

Antagonismi, abitudini, interessi, tradizioni e convenzioni, gelosie, aspettative esagerate o fragili… Quanto sono numerosi e incomprensibili, gli intrecci dei rapporti! Bene: vi consiglio di fare le pulizie di casa. Prima di tutto, ci sarà il beneficio di un esercizio intellettuale: è indispensabile un po’ di sale in zucca, per trovare qualche stratagemma adatto a compiere “la verifica”.

E CI SARANNO MOLTE SORPRESE

Poi, arriveranno le sorprese, gradite e sgradite: chi vi è sempre sembrato un amico di acciaio, potrebbe rivelarsi meschino e deludente; chi vi appariva insulso e privo di fascino, potrebbe dimostrarsi un interlocutore prezioso.

L’IMPORTANZA DEL TEMPO

Infine c’è la questione-tempo. Val la pena di rinunciare anche solo a un’ora di tempo per incontrare qualcuno che non sia meritevole della vostra attenzione? O trovarli e spenderli, quei minuti, per parlare con qualcuno che lo sia davvero, meritevole?

DUNQUE RIFLETTETE, PRIMA DELLE ELEZIONI…

Mentre scrivo, penso alle prossime elezioni: sarà importante riflettere, in profondità, su chi sia degno della vostra fiducia, o abbia meritato disprezzo. Lo dico innanzitutto a me stesso: perché, forse superficialmente, non voto da ventiquattro anni.

Comments