Centrodestra, Pessina (Fi): no a partito unico, sì a una coalizione vincente

“Il Presidente Berlusconi ha sempre auspicato l'unità di un centrodestra vincente, rispettoso dell'autonomia e del consenso riconosciuto ai suoi leader”

Sen. Vittorio Pessina

“Alla convention Everest organizzata dal senatore Gasparri a Giovinazzo, in Puglia, il Presidente Berlusconi ha chiarito una volta per tutte le supposizioni derivanti dai rumors che da tempo invadono la sfera del nostro partito. Non ci sarà alcun passaggio al cosiddetto partito unico, Forza Italia conferma la sua politica liberale e moderata ed è attiva sui territori per rinnovare la sua dirigenza e i suoi rappresentanti. Chi pensa che la nostra identità sia riducibile a una costola della Lega salviniana si rassegni alla inconcludenza dei suoi obiettivi. Altra cosa è la volontà di far parte di una coalizione allargata ad altri schieramenti politicamente vicini, uniti dai punti di programma condivisibili. Il nostro Presidente ha sempre auspicato l’unità di un centrodestra vincente, rispettoso dell’autonomia e del consenso riconosciuto ai suoi leader”. Lo dichiara in una nota il Sen. Vittorio Pessina, responsabile nazionale del dipartimento Italiani all’estero di Forza Italia.