Centinaio (Lega), “noi vogliamo votare prima possibile”

“Non capisco cosa voglia Napolitano, vuole arrivare a fine legislatura? Si metta d'accordo con i suoi amici. Sono passati tutti da lui”

Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega in Senato, è intervenuto stamattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, e sulla legge elettorale e i richiami di Napolitano: “Cerco sempre di essere il più distaccato possibile nel commentare le dichiarazioni dell’ex Presidente della Repubblica, non capisco cosa voglia Napolitano, vuole arrivare a fine legislatura? Si metta d’accordo con i suoi amici. Sono passati tutti da lui, voci di corridoio ci dicono che con Napolitano va a parlare anche il Movimento Cinque Stelle. Cosa vuole nonno Napolitano? Noi vogliamo votare il più velocemente possibile. Grillo faccia pace con il cervello, un giorno la vuole, un giorno la boccia, ci dica cosa preferisce”.

Poi a Di Battista: “Io vado in moto, se Berlusconi fa il partito degli animali potrei fare il partito dei motociclisti. Di Battista? Io sono anni che vado in moto senza sbandierarlo ai quattro venti. E poi Di Battista va in giro con lo scooter, non con la moto. Di Ba, ascolta, io ho l’Harley, ma che moto hai? Impara ad andare in moto prima di parlare dei motociclisti. Lui nella Lega non farebbe neanche il candidato al Consiglio municipale, nella Lega non basta essere carini, simpatici e fare il giro dell’Italia in moto”.

Poi sul terrorismo: “Non è vero che tutti i musulmani sono terroristi, ma è altrettanto vero che tutti i terroristi sono musulmani. Non ho mai visto nessuno andare in giro per l’Europa gridando Gesù bambino è grande, gridano sempre che Allah è grande”.