Caso Milanese, Di Pietro a Bossi: ‘Non voti per l’arresto? Ma che ti ha fatto Berlusconi?’

(20110918VE-18)- VENEZIA 18/09/11 - FESTA DEI POPOLI PADANI, RADUNO LEGA NORD. NELLA FOTO: UMBERTO BOSSI. FOTO PATTARO/ {TM News - Infophoto} --------------------------------------------------------------------------- FESTA NAZIONALE DEI POPOLI PADANI pOLITICA RADUNO LEGA NORD UMBERTO BOSSI VENEZIA CerIMONIA ampolla COMIZIO

Alla vigilia del voto alla Camera sulla richiesta d’arresto per il deputato Pdl Marco Milanese, Antonio Di Pietro, in una video-lettera a Umberto Bossi, afferma: "Hai detto: noi non voteremo perché mi dispiace mandare la gente in galera. Caro Umberto, sei sempre tu? Stai bene? Che ti ha fatto Berlusconi? Non è che hai perso un po` la testa?".

Il leader dell’Italia dei Valori si dirige al Senatur: "Caro Umberto, te lo ricordi quando nel 1992 io facevo il pubblico ministero e tu il politico di sfondamento della Prima Repubblica? La storia deve ancora definire se la prima pietra l`hai tolta tu nel `91 presentandoti con la Lega in grande stile al Parlamento o io nel febbraio del `92 quando mi sono presentato con i carabinieri a pigliarli dal Parlamento. Indipendentemente da chi ha avuto lo ius primae noctis, caro Umberto, quando io venivo con i carabinieri in Parlamento a chiederti l`autorizzazione a procedere all`arresto tu stavi addirittura col cappio: in galera, in galera! L`altro giorno – prosegue Di Pietro nella video-lettera – ti ho sentito mentre ti chiedevano cosa vuoi fare col deputato del Pdl Milanese, ex ufficiale della Guardia di finanza e persona che sta in Parlamento nei cui confronti è stato chiesto l`arresto. Hai detto: noi non voteremo perché mi dispiace mandare la gente in galera. Caro Umberto, sei sempre tu? Stai bene? Che ti ha fatto Berlusconi? Io non credo che possa averti comprato e per questo mi preoccupo. Mi devi spiegare perché il povero cristo, magari extracomunitario, che non ha rubato niente, mette piede sulle nostre spiagge e non ha il passaporto deve finire in galera. Invece per un parlamentare che ruba ti dispiace che vada in galera. Quali sono le persone che ti piace o ti dispiace mettere in galera? Umberto, non è che hai perso un po` la testa?".

Per Di Pietro "domani il Parlamento si gioca l’ultimo scampolo di credibilità": di reati gravissimi non si puo’ votare contro la richiesta avanzata dai magistrati nei confronti del deputato del Pdl Marco Milanese "solo perche’ parlamentare".

REGUZZONI: DISCUTEREMO NEL GRUPPO Marco Reguzzoni, capogruppo leghista alla Camera, ai giornalisti annuncia: discuteremo del caso Milanese oggi pomeriggio, e "all’interno del gruppo verrà presa una decisione". Alla riunione sarà presente anche Umberto Bossi.

NESSUN COMMENTO

Comments