Casa, per 6 italiani su 10 il vero incubo è la ristrutturazione fai da te

PEREGO CATTANEO QUERZE_ - PANORAMICA DELLE CASE POPOLARI DI VIA SPAVENTA DAL NUMERO 1 AL 19 ag. FOTOGRAMMA ph. DUILIO PIAGGESI; luogo: MILANO; data: 20080709 p.s. la foto è utilizzabile nel rispetto del contesto in cui è stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate - Fotografo: FOTOGRAMMA DUILIO PIAGGESI

 Altro che ‘home sweet home’. Quasi 6 italiani su 10 (58%) si dichiarano poco o per nulla soddisfatti della propria casa. La maggioranza si accontenta, dichiarando di prestare poca attenzione alla cura della casa, mentre c’e’ addirittura chi non s’interessa per nulla della manutenzione della propria abitazione. Le difficolta maggiori? L’incapacita’ di  trovare soluzioni allo stesso tempo estetiche e funzionali (47%), di carattere economico (54%) e la mancanza di un giusto esperto che sappia consigliare (38%).  Coloro che decidono di rinnovare casa si ispirano soprattutto alle abitazioni e alle soluzioni viste da amici e conoscenti (63%), con discrete percentuali anche per chi consulta riviste d’architettura (54%) e chiede la consulenza di arredatori ed architetti (48%). Se a prendere le decisioni di casa e’ soprattutto lei (54%), l’ambiente maggiormente ristrutturato risulta essere la cucina (61%), seguita da salotto (54%) e camera da letto (31%).

E’ quanto emerge da uno studio promosso da “ArchitettaMi”(architettami.com), un innovativo servizio di consulenza architettonica e progettuale disponibile sul web, realizzato mediante la metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio internet di circa 1100 siti, blog e forum, nonché dei principali social network,  Facebook e Twitter, per monitorare quali sono le reali difficolta’ incontrare nel ristrutturare la propria casa e le scelte piu’ frequenti di coloro che decidono di curare il proprio ambiente domestico.

Quanto sono soddisfatti gli italiani della propria casa? Quasi 6 italiani su 10 (58%) si dichiarano poco (35%) o per nulla (23%) soddisfatti, mentre solo il 9% si dichiara completamente felice della propria abitazione. Quanta attenzione prestano gli italiani alla cura delle casa? La maggioranza (25%) dichiara di essere poco attenta, con molti di loro che affermano “l’importante e’ che sia vivibile e sufficientemente confortevole”. Altri (22%) danno importanza solo ad alcuni ambienti specifici della casa, mentre il 21% afferma di non prestare nessuna attenzione. In minoranza coloro che danno moltissima importanza (11%). Nel momento di ristrutturare o creare uno spazio che tipo di richieste fanno gli Italiani? 4 su 10, dichiarano di mettere al primo posto l’esigenza di vivere bene, ma senza particolari pretese, se non di vedersi migliorata la propria condizione con piu’ comodita’, mentre una minoranza (18%) dice di seguire con attenzione gli ultimi dettami della moda in termini di scelta di colori e mobili di design. Nello specifico, gli aspetti del vivere la casa che vengono privilegiati e acquistano sempre maggiore importanza nella scelta di una ristrutturazione di una casa vanno a toccare principalmente, il design (54%), il comfort (43%) e la capacita’ di ottimizzare al massimo gli spazi a disposizione, sfruttando ogni minimo dettaglio (32%). Si rileva una particolare attenzione anche nell’utilizzo di materiali ricercati e di qualita’ (10%) e nel fare delle scelte che si rivelino realmente utili (14%) per migliorare la qualità della vita tra le mura di casa.

L’ambiente dove si concentrano maggiormente desideri e richieste degli italiani? Il 61% mette al primo posto la cucina, stanza nella quale dice di passare la maggior parte della giornata, seguita da salotto (54%), considerata la stanza deputata ad accogliere gli ospiti e dalla camera da letto (32%), oltre che dal bagno (31%) e dallo studio (25%).

Quali sono le difficolta’ maggiori che si incontrano quando si affronta un rinnovamento degli ambienti di casa? In tempo di crisi, la maggioranza ammette di trovare difficolta’ di carattere economico (54%), mentre altri confessano l’incapacita’ di trovare soluzioni funzionali, senza rinunciare all’aspetto estetico (47%) o lamentano la mancanza di un giusto esperto che sappia consigliarlo (38%). Le gaffes principali di chi si avventura nella ristrutturazione della propria casa risparmiando? La principale riguarda chi si affida al fai da te (53%), mentre altri commettono l’errore di affidarsi a designer incompetenti (47%) e di sbagliare l’abbinamento dei colori (38%).

Cosa ispira gli italiani nel decidere come dovra’ essere la propria casa? Essi traggono le migliori idee soprattutto dalle abitazioni e dalle soluzioni viste da amici e conoscenti (63%). Altri preferiscono consultare riviste d’architettura (54%) e chiedono la consulenza di arredatori ed architetti (48%). All’interno della coppia, chi solitamente prende le decisioni? Nel momento della scelta, sono prevalentemente le donne a prendere in mano la situazione (54%), mentre solo nell’8% delle situazioni e’ esclusivamente lui a decidere. Il 18% delle coppie prendono decisioni di comune accordo.

NESSUN COMMENTO

Comments