Caro direttore, tra gli italiani all’estero i finiani del FLI si riciclano in Fratelli d’Italia?

Noi italiani nel mondo ancora presi per i fondelli? La mia domanda è: cambiano le sigle, ma le facce sono sempre le stesse?

Caro direttore,

pare che Giorgia Meloni abbia messo il veto assoluto a Roberto Menia in quanto “finiano non pentito”, almeno stando a quanto scrive Il Giornale. Però al congresso di Fratelli d’Italia sono stati invitati i reduci finiani da ogni parte del mondo, quasi tutti iscritti al Comitato Tricolore di cui proprio Roberto Menia è il segretario generale.

Fra loro c’erano tutti i candidati in quota Fli nelle liste Monti della Circoscrizione estero nel 2013. Da Vincenzo Zaccarini, che dice di essere il referente di Fratelli in Italia a Londra, al parigino Mario Zoratto, dal texano Vincenzo Arcobelli alla “tedesca” Maria Dorè.

Mancavano solo il sen. Aldo Di Biagio e l’on. Mario Caruso (gli unici eletti del Fli oltre a Della Vedova), anche se sono nel Consiglio direttivo dell’associazione di Menia, probabilmente perchè sotto tiro delle Iene a causa di presunti brogli elettorali.

Intanto spulciando qua e là su internet, caro direttore, ho trovato alcune foto, anche grazie al vostro giornale online. Nella prima foto, il lancio della candidatura nel 2013 di Vincenzo Zaccarini per il Fli a Londra, dove attualmente è responsabile di Fratelli d’Italia. Da destra: Luigi Billè, Aldo Di Biagio, Vincenzo Zaccherini, Italo Bocchino.

Ho visto poi la foto al Congresso di Fratelli d’Italia a Trieste: il gruppo del Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo di cui è segretario generale Roberto Menia, l’ultimo reggente del Fli.

La mia domanda è: cambiano le sigle, ma le facce sono sempre le stesse?

Complimenti per il vostro attento e costante lavoro d’informazione a favore di noi residenti all’estero,

Marcello Campanella, un italiano in Europa

PRECISAZIONE

Vincenzo Arcobelli, dopo avere letto la lettera firmata, segnala che nel 2013 si è candidato come indipendente nella lista Monti e non in quota Fli.

Allo stesso modo, Billè è stato candidato nella lista Monti in quota MAIE.

Forse questo lettore non è poi così attento…😊

NESSUN COMMENTO

Comments