Capezzone, con Renzi l’Italia non cresce

(RAVAGLI)- ROMA 2 LUGLIO 2013 CONFERENZA STAMPA SUI DEBITI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI NELLA FOTO DANIELE CAPEZZONE FOTO RAVAGLI/ {TM News - Infophoto} Citazione obbligatoria {TM News - Infophoto} ------ CONFERENZA STAMPA DEBITI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

"Dunque, l’Istat ha detto oggi quello che alcuni di noi scrivevano da settimane: la crescita italiana ha bruscamente rallentato nel secondo trimestre dell’anno. Anzi, si è fermata. Potremmo dire che Renzi è passato da ‘zero virgola’ a ‘zero senza virgola’. Già l’anno scorso, lo 0,8% finale di crescita del Pil fu prodotto da un andamento discendente, non dimentichiamolo: 0,4% nel primo trimestre, 0,3 nel secondo, 0,2 nel terzo, e 0,1 nell’ultimo trimestre. E l’Italia finì per contendere a Grecia e Finlandia la ‘maglia nera’ del Paese Ue con la crescita più stentata. Per quest’anno, il Governo aveva fatto previsioni complessive di crescita superiore all’1%. Ora, realisticamente il dato di fine anno 2016 sarà certo sopra lo zero, ma significativamente contratto rispetto alle previsioni". Così in una nota Daniele Capezzone, deputato Conservatori e Riformisti.

NESSUN COMMENTO

Comments