Caldo, Fine settimana bollente – di Beatrice Boero

Torna il grande caldo. Fine settimana “bollente”. Sabato 20 e domenica 21 agosto si preannunciano torridi. La Protezione Civile stima un livello di allarme “2”, quello “arancione”, per il giorno di sabato, e “3”, quello “rosso”, per la domenica. In questa giornata le temperature dovrebbero toccare il picco.

Le temperature reali saranno intorno ai 36° e percepite intorno ai 38°. Per questo motivo è in funzione il “Piano Caldo” per gli over 65, varato da Roma Capitale, con il telefono verde di “Pronto Nonno”, dedicato alle persone fragili, che risponde all’800147741. Si tratta di un call center, operativo 24 ore su 24, in cui è possibile rivolgersi per ogni tipo di esigenza: spesa a domicilio, assistenza sanitaria, trasporto, ricerca di una badante o di una compagnia, ed infine per i momenti di svago. Infine, circa 50.000 messaggi meccanizzati hanno raggiunto anziani e famiglie con bambini piccoli, per avvisare dei picchi di calore e fornire consigli utili.

Quando la città si trova nella morsa dell’afa, è opportuno ricordare ed usufruire di questa iniziativa dedicata alla terza età. Quando l’emergenza caldo non concede tregua e le previsioni meteo confermano il trend di alte temperature e di un forte tasso di umidità, per la popolazione anziana maggiormente a rischio, è necessario prevenire le situazioni di emergenza. Piano caldo “anti-coccolone”, è questo lo slogan di un progetto che rientra fra le novità del Piano Caldo 2011 di Roma Capitale. Anche quest’anno il programma, dedicato ai romani over 65, prevede una serie di iniziative.

La mattina, si terranno lezioni gratuite di ginnastica dolce nei parchi di ogni municipio.  Quest’anno c’è anche il servizio di allerta caldo degli “Angeli di Roma”. Spazio anche agli spettacoli dedicati nelle ville storiche e al programma “oasi estive” per chi vorrà trascorrere al mare, in piscina o alle terme le giornate d’estate più calde.

La campagna “anti coccolone” assisterà gli anziani nella prevenzione dei collassi, una delle patologie ritenute più frequenti nella terza età. Verranno allestiti dei punti di misurazione della pressione nei 145 centri anziani della capitale. Squadre di due volontari della Croce Rossa Italiana gireranno per almeno tre pomeriggi a settimana, con defibrillatori e strumenti di primo soccorso, in numerosi parchi e aree verdi della capitale.

NESSUN COMMENTO

Comments