Calcioscommesse, Siena studia strategia difensiva

La notizia del deferimento non era certo inattesa in casa del Siena. Si sapeva che in questa tranche del giudizio sportivo la societa’ bianconera sarebbe stata chiamata in causa in modo consistente dopo le indagini condotte dalla Procura federale. Il fatto che sia stata deferita soltanto per responsabilita’ oggettiva, ma non per responsabilita’ diretta, fa tirare un parziale sospiro di sollievo. La permanenza nel campionato di serie A non e’ a rischio, semmai ci sara’ da fare i conti con una penalizzazione e con una pesante ammenda.

Il presidente Massimo Mezzaroma da una parte esulta per il suo mancato coinvolgimento personale, dall’altro si rammarica per il Siena sotto processo. ‘I nostri legali stanno studiando le carte per organizzare la difesa nel miglior modo possibile. E’ stata esclusa la responsabilita’ diretta come abbiamo sempre sostenuto – sottolinea il presidente bianconero -, ma non possiamo essere soddisfatti nel momento in cui la societa’ e i nostri calciatori sono coinvolti’. ‘Siamo contenti che sia arrivato il momento del processo. Nonostante i tempi della giustizia sportiva siano strettissimi, e’ l’occasione opportuna perche’ possa trasparire la nostra innocenza’, aggiunge.

Difficile capire l’ammontare esatto dell’handicap con cui iniziare il prossimo campionato: il Siena e’ coinvolto in sette partite, ma solo per due di queste (Novara-Siena e Albinoleffe-Siena) ci sono suoi tesserati accusati di illecito sportivo, mentre per tutte le altre la situazione sembra meno grave. Preoccupa la possibile sanzione per Terzi, Vitiello, Larrondo e Belmonte, giocatori della rosa attuale che potrebbero subire una sanzione nel caso fossero dichiarati colpevoli.

In caso di squalifica lunga, i responsabili del mercato bianconero sarebbero costretti a cercare dei sostituti soprattutto in difesa, ruolo di Terzi, Vitiello e Belmonte. La societa’ si e’ presa il tempo necessario per studiare tutti gli incartamenti arrivati dalla Procura. Non e’ da escludere l’ipotesi del patteggiamento, ma i legali del club vogliono valutare attentamente ogni dettaglio prima di far trapelare la linea da scegliere.

NESSUN COMMENTO

Comments