Calcio, Roma: nella corsa Champions tappa chiave a Milano

Milano, porta d’Europa. I successi su Palermo e Genoa ed i contemporanei stop delle dirette rivali alla corsa al terzo posto, hanno riacceso in casa Roma le speranze di poter conquistare in extremis l’ultimo pass utile per accedere alla prossima Champions League. Per non vanificare tutto, pero’, sabato prossimo la formazione di Luis Enrique dovra’ scendere in campo a San Siro cercando di strappare punti al Milan, sperando magari di trovare un avversario con la testa gia’ al successivo impegno di coppa col Barcellona.

Per la sfida ai rossoneri il tecnico ritrovera’ sia Totti sia Pjanic che, nel giorno di riposo concesso all’indomani della vittoria sul Genoa, si sono comunque allenati a Trigoria, svolgendo lavoro atletico e fisioterapia. Stesso discorso per Heinze (sessione di scarico), Taddei, Greco e Bojan.

Quest’ultimo in particolare sembra voler dimostrare nelle ultime 10 giornate del campionato tutto il suo valore. Lo spagnolo, entrato nel secondo tempo col Genoa ed elogiato da Luis Enrique per la voglia messa in campo, spera di riuscire a riconquistarsi una maglia da titolare in occasione della trasferta di Milano.

Per riuscirci, dando per scontato l’utilizzo di Totti e Osvaldo (tornato al gol dopo un digiuno lungo tre mesi), dovra’ superare la concorrenza di Borini e Lamela. Entrambi col Genoa non hanno certo rubato l’occhio e, anzi, hanno mostrato qualche segno di stanchezza dopo le tante gare consecutive giocate.

Viceversa, Bojan ha messo in campo forze fresche e una voglia che Luis Enrique potrebbe ripagare con un po’ di carota dopo tanto bastone. Basti pensare che dall’inizio della stagione Bojan e’ partito titolare solo sette volte, mentre Lamela dopo l’esordio all’Olimpico col Palermo, celebrato anche col gol partita, ha collezionato ben 20 apparizioni dal primo minuto, mancando l’en plein a causa delle panchine con Milan e Parma. Di certo, a prescindere da chi poi’ scegliera’ Luis Enrique, sara’ fondamentale uscire da San Siro con un risultato positivo. Anche perche’ i tifosi, dopo lo striscione esposto in Curva Sud a novembre con sopra scritto ‘Mai schiavi del risultato’, hanno inviato col Genoa un altro messaggio a societa’, tecnico e giocatori in vista del finale di stagione: ‘Noi sosteniamo le vostre idee, ma la nostra voce merita sfide europee’. Sfide che la proprieta’ ha intenzione di affrontare anche oltreoceano, come dimostra l’accordo per sei anni siglato con la Disney.

E sulla partnership, che portera’ la Roma a svolgere il richiamo di preparazione durante la sosta natalizia all’interno dell’ESPN Wide World Sports Complex di Orlando (Florida), e’ tornato Patrick Dicks, News Business Development Manager di Disney Sports: ‘Abbiamo tante attivita’ in cantiere e tante piattaforme sulle quali vogliamo promuovere il marchio della societa’ giallorossa – ha spiegato a NewsRomaTv.it -. La prima sara’ in maggio con un torneo cui parteciperanno mille ragazzi, tra i quali promuoveremo il marchio Roma per far conoscere loro la squadra e la sua storia’. ‘Saremo contenti di veicolare il marchio Roma attraverso le strutture e il programma calcistico di Espn – ha aggiunto Dicks -. Chi e’ il calciatore della Roma che ha piu’ appeal negli Usa? Senza dubbio Totti. Ha una grande potenzialita’ di marchio ma soprattutto e’ un giocatore favoloso’. Chiusura dedicata alla la nuova proprieta’ statunitense con cui la Disney ha firmato la collaborazione: ‘Sta cercando di creare qualcosa che in 5 o 10 anni sia spettacolare. Chiaramente il primo obiettivo e’ vincere sul campo’. Partendo da Milano.

NESSUN COMMENTO

Comments