Calcio, Rivera: Stati Generali? Sì, a proposta chiara e definitiva

"Il problema degli stadi e del tifo violento si potrebbe risolvere applicando leggi chiare e precise cosi’ come avviene in molti paesi del mondo. Se l’Italia non ha la fantasia di promulgare provvedimenti per lo sport e per il calcio, allora imiti gli altri Stati…". La storica bandiera del Milan, Gianni Rivera, analizza la proposta del Cavaliere del Lavoro e presidente del gruppo Gmc-Adnkronos, Giuseppe Pasquale Marra, in merito alla convocazione di una Conferenza per dare un forte impulso ad iniziative strutturali che possano garantire sicurezza e spettacolo nel calcio.

"Penso che ci dovrebbe essere una proposta unica e definitiva per stabilire quello che si puo’ fare e quello che non si puo’ fare – continua Rivera -. In Italia, purtroppo, non tutti vanno allo stadio semplicemente per vedere una partita e questo non va bene". Infine, l’ex fuoriclasse rossonero, sulla sostituzione della tessera del tifoso, e’ conciso: "La tessera del tifoso era poco chiara, spero che questo nuovo provvedimento si possa comprendere con maggiore facilita’".

NESSUN COMMENTO

Comments