Calcio, Pallotta se ne va? Magari!

Il mio commento? La Roma merita un presidente ambizioso, non uno che venda puntualmente i campioni migliori

Nelle confidenze del calcio si dice che il prossimo presidente ad andarsene sarà James Pallotta, patron e presidente (dall’America) della Roma. Lo ha scritto Mario Sconcerti sul Corriere della sera di ieri. Ne sarei felice, ecco il mio primo commento.

Sono convinto che al signor Pallotta importi poco o niente della Roma. Gli interessa – quasi esclusivamente – la possibilità di costruire il nuovo stadio. Se andrà davvero via, vuol dire che lo stadio non si farà. E questo può dispiacere, non che se vada… Magari!

La Roma merita un presidente ambizioso, non uno che venda puntualmente i campioni migliori, Gervinho e Salah e Nainggolan, Strootman e Alisson, tanto per citare solo gli ultimi anni. Non uno che abbia trattato in quel modo maleducato e incompetente Francesco Totti; cioè uno che non capisce la poesia, che anche nel calcio esiste la poesia dei grandissimi campioni.