Calcio, mercato senza colpi. La Roma pensa a Bosingwa

Soccer ball painted like a globe resting on grass in large stadium

Il mercato non decolla, complice la pausa week-end e la scarsa liquidita’ dei club di massima serie, in Italia come all’estero. La propensione allo sperpero diminuisce, cosi’ come i salti nel vuoto tipici della fine degli anni ’90, mentre aumenta la prudenza. Ci si muove con circospezione, nei meandri del calciomercato, e si evita quanto piu’ possibile di commettere errori grossolani. Come fanno ad esempio le romane: nella conferenza stampa odierna, a Riscone di Brunico, Zeman, e siamo sulla sponda giallorossa, non si e’ sbilanciato, facendo intendere che la strada per l’arrivo di eventuali rinforzi e’ ancora lunga.

Resta l’interesse della Roma, secondo i bene informati, per il portoghese Jose’ Bosingwa, che si e’ appena svincolato dal Chelsea. Al momento, pero’, non risultano offerte ufficiali da parte del duo Baldini-Sabatini. Quasi scontato, invece, l’arrivo nella Capitale dello statunitense Bradley, centrocampista proveniente dal Chievo e a lungo inseguito anche dal Palermo.

Come contropartita potrebbero arrivare a Verona sia Stoian che Greco. Anche Sorrentino potrebbe lasciare la citta’ scaligera, per piazzarsi fra i pali della porta del Bologna; da Lecce dovrebbe arrivare l’attaccante Di Michele. Un altro ‘movimento’ in casa Roma riguarda Andrea Bertolacci, che sarebbe sul punto di trasferirsi (in comproprieta’) a Genova, sponda rossoblu’.

Per quanto riguarda la Lazio, che punta soprattutto sul rilancio di Zarate, difficilmente arrivera’ in biancoazzurro Rafael Toloi. Almeno nella prossima stagione. Il difensore centrale, che e’ anche inseguito dall’Udinese, ha firmato un quinquennale con il San Paolo. Il diretto interessato, in questo momento, pensa solo alla maglia del Brasile. Intanto, i tifosi del Napoli hanno chiesto ‘personalmente’ a Schelotto di trasferirsi all’ombra del Vesuvio, per sostituire Lavezzi. L’ala tornante dell’Atalanta ha ringraziato, compiacendosi. Stop.

Una notizia curiosa riguarda Alessandro Del Piero che ha pubblicato il proprio tesserino di giovanissimo calciatore (il n. 457974), da lui stesso firmato. ‘Il mio cartellino e’ tornato a casa – ha scritto, sul proprio sito ufficiale, la bandiera scaricata dalla Juve – e ne saro’ l’unico proprietario per qualche giorno: sto lavorando per farmi trovare pronto. E’ stato un grande traguardo, non avevo ancora davanti la mia carriera. Dopo 24 anni le motivazioni non mancano, sto lavorando duramente col mio staff per rincorrere il prossimo traguardo’.

Intanto, il Werder Brema punta dritto su Eljero Elia. Il tornante olandese, che non rientra piu’ nei piani della Juventus, potrebbe dunque trasferirsi nella Bundesliga, dal momento che piace tantissimo al ds biancoverde, l’ex attaccante Klaus Allofs. Il Pescara potrebbe ingaggiare Francesco Modesto dal Parma: per la fascia sinistra piace anche Pasquale (Udinese). A Siena cercano un sostituito di Brkic, tornato all’Udinese dopo l’addio di Handanovic, passato all’Inter: uno fra Benussi e Carrizo andra’ in porta. Infine, secca smentita di Pietro Lo Monaco sul possibile trasferimento di Gilardino alla Fiorentina. ‘Tutte fandonie’, ha detto il ds rossoblu’.

NESSUN COMMENTO

Comments