Calcio, Conte firma con Juve fino al 2015. ‘Il sogno continua’

La firma e’ arrivata. L’intesa tra la Juve e Antonio Conte per il prolungamento del contratto fino al 2015 era ormai cosa fatta; oggi e’ arrivata l’ufficialita’ dell’accordo, prolungamento di due stagioni (la precedente scadenza era il 2013) a 3 milioni di euro di stipendio. ‘E’ un giorno sicuramente bello che da’ continuita’ a un mio sogno dopo un anno di lavoro – festeggia Conte -. E’ un grande attestato di stima che mi spinge a fare sempre meglio. L’intenzione e’ di aprire un ciclo, in Europa dovremo cercare di consolidare quanto di buono fatto quest’anno, confermandoci in Italia. la squadra ha basi solide, spettera’ alla societa’ di rendere questa base ancora piu’ forte’. In questo senso, anche oggi i massimi dirigenti juventini sono stati a colloquio con il tecnico per proseguire nella pianificazione del mercato. Beppe Marotta ha fatto il punto in un’intervista a Radio Radio, partendo dal top player. ‘I profili dei candidati sono ben delineati – dice l’ad della Juve -, cerchiamo un giocatore che non stravolga gli equilibri di un gruppo vincente, ne’ a livello economico, ne’ sportivo, ne’ umano. Nel gruppo c’e’ una grande cultura del lavoro, con l’allenatore unico leader. Conte ha creato un modello simile a quello del Borussia Dortmund, basato sulla corsa, sul dinamismo, sullaÿcoralita’. Cercheremo di dare continuita’ senza stravolgimenti’. In base a tali considerazioni, nell’ascensore delle preferenze scende Van Persie, mentre restano alte le quotazioni di Suarez e Higuain ÿ(domani il ds Paratici sara’ in Spagna, anche se ufficialmente per la finale di coppa del Re).

Cavani? ‘E’ un giocatore interessante che si inserirebbe bene nel gruppo, ma e’ del Napoli e De Laurentiis fa bene a tenerlo stretto’. In Inghilterra scrivono di un’offerta bianconera, Didier Drogba; Marotta smentisce l’interesse:ÿ’Non rientra nei nostri piani, non è un obiettivo prioritario’. L’eroe della finale di Champions sembra diretto in Cina. Quanto a Giovinco, in comproprieta’ con il Parma, l’amministratore delegato sottolinea: ‘E’ cresciuto, è maturato. Quanto prima ci incontreremo con il Parma per risolvere la questione. Siamo contenti del suo processo di maturazione’.

Parlando di giovani come la Formica Atomica, non ci si puo’ dimenticare degli altri due obiettivi bianconeri. ‘Verratti – dice Marotta – nel corso degli anni si è sempre messo in evidenza, e’ destinato a diventare un calciatore di livello. L’esperienza peró è fondamentale e anche lui ha bisogno di crescere gradualmente. A noi interessa e potremmo anche valutare l’ipotesi lanciata dal presidente del Pescara Sebastiani e lasciarlo ancora un anno li’ a maturare’. La Juve punta forte anche su Destro. ‘Faremo la nostra corsa – afferma l’ad juventino – poi se riusciremo a prenderlo bene, altrimenti gli altri saranno stati piú bravi’. A centrocampo, Conte punta su Asamoah: lunedi’ proseguira’ l’assalto al centrocampista dell’Udinese, con la quale si parlera’ anche del colombiano Armero. Capitolo prestiti. La Juve tratta con il Cesena il riscatto di Giaccherini, che piace anche al Wolfsburg, mentre per Borriello ‘dobbiamo valutare tante cose’, dice Marotta. ‘Il riscatto costa 8 milioni, un pensiero lo faremo’.

Un pensiero infine a Del Piero, che domani potrebbe svelare il suo futuro, anche se non vi e’ certezza.ÿ’E’ una vicenda strumentalizzata – sostiene Marotta -, l’anno scorso abbiamo deciso di rinnovare solo di una stagione in comune accordo. Con Del Piero c’è stato e c’e’un rapporto cordiale, sincero. Il contratto prevedeva una scadenza e scadenza c’e’ stata’.

NESSUN COMMENTO

Comments