Calcio, Brasile: morto tifoso colpito durante scontri ultrà

Il tifoso 21enne colpito ieri a San Paolo durante uno scontro tra tifoserie del Palmeiras e del Corinthians, e’ morto la scorsa notte, in ospedale. Il giovane Andre’ Alves non ha resistito ad un colpo di arma da fuoco in testa, e dopo alcune ore in morte cerebrale, e’ spirato nell’ospedale Vila Cachoeirinha di San Paolo. Secondo la polizia, l’attacco degli ultra’ dei Gavioes da Fiel sarebbe una ritorsione per la morte di membro del gruppo l’anno scorso da parte di tifosi della Mancha Verde, organizzazione ultra’ del Palmeiras.

Secondo la ricostruzione della polizia, almeno 300 ultra’ del Corinthians hanno attaccato ieri alcuni pullman di tifosi del Palmeiras prima dell’incontro tra le due squadre, nonostante la presenza di due volanti della polizia paulista. Gli agenti hanno cercato di reagire e fermare l’attacco, ma sono stati attaccati con petardi, fumogeni e fuochi d’artificio ad alzo zero, e poi sopraffatti. Vari tifosi del Palmeiras sono stati pestati a sangue, e testimoni riportano di aver sentito numerosi spari, uno dei quali puo’ aver colpito Alves. Un portavoce della polizia ha ammesso che le forze dell’ordine non si aspettavano l’attacco, e che gli agenti presenti, fatti ostaggio, non hanno potuto altro che assistere inermi all’aggressione, chiaramente premeditata e meticolosamente preparata.

NESSUN COMMENTO

Comments