Blitz di Berlusconi a Milanello, Galliani: ‘Silvio è la nostra forza’ (VIDEO)

Due ore di visita per complimentarsi con squadra e tecnico e per conoscere i volti nuovi del mercato estivo. Silvio Berlusconi e’ di nuovo a Milanello, per la terza volta dall’inizio della stagione. Arriva e se ne va in elicottero, come da consuetudine, per testimoniare la propria vicinanza al Milan e congratularsi personalmente dopo la bella vittoria in casa contro la Lazio. Una visita rimasta in dubbio fino all’ultimo a causa delle condizioni climatiche avverse (a Milanello ha piovuto quasi tutto il giorno) e che ha permesso a Berlusconi di intrattenersi con gli ospiti del ‘Fondazione Milan Golf Charity Challenge 2014′, evento benefico organizzato dalla onlus legata alla societa’. Non una decisione dettata da motivi ‘scaramantici’, come sottolinea Adriano Galliani dopo la visita di una settimana fa e il successo contro la Lazio.

"Dire che Berlusconi e’ un portafortuna – commenta l’ad all’uscita da Milanello – e’ riduttivo. Berlusconi da’ grandi stimoli e porta idee, la fortuna arriva quando si lavora bene. La sua presenza e’ fondamentale. Oggi ha parlato alla squadra e si e’ complimentato per domenica, poi ha avuto una lunga riunione con lo staff tecnico. Ha affrontato molte tematiche e dato mille idee, come fa sempre. Infine ha promesso di venire, compatibilmente con i suoi impegni, ogni venerdi’ a pranzo a Milanello". Il presidente ha potuto salutare di persona gli ultimi due arrivi del mercato estivo, Fernando Torres e Giacomo Bonaventura, prima di andare a pranzo con Filippo Inzaghi e Adriano Galliani.

"A Berlusconi – ha detto ancora l’ad – piace molto Torres. E’ una persona straordinaria, se le sue qualita’ sul campo saranno pari a quelle umane fara’ grandi cose, lo stesso vale per Bonaventura. Nell’ultimo giorno di mercato sono arrivati loro due e Van Ginkel e sono partiti Gabriel e Cristante. Come ho detto a Inzaghi, credo proprio che ci siamo rafforzati". Manca un tassello a centrocampo, che non potra’ piu’ arrivare dal mercato ma tornera’ dall’infermeria. Riccardo Montolivo, capitano della squadra, e’ infatti sempre piu’ vicino al rientro.

"Mi sento bene, la gamba – dice il giocatore dopo la frattura alla tibia alla vigilia degli ultimi Mondiali – risponde nel modo giusto. Squadra e tecnico hanno dato risposte convincenti, siamo ancora all’inizio, ma chi ben comincia e’ a meta’ dell’opera. Il nostro obiettivo deve essere quello di tornare nelle coppe, sappiamo che dobbiamo lavorarci settimana per settimana".

Gli elogi a Inzaghi, da parte di Montolivo, si mischiano con una critica a Mario Balotelli, che molti ex compagni hanno giudicato in maniera negativa in tempi recenti: "L’allenatore e’ ripartito dal rispetto delle regole. Ha idee e obiettivi chiari, questo fa bene alla squadra. Balotelli? Deve cercare di responsabilizzarsi, ci prova ma ancora non ce l’ha fatta. Deve capire che non ha piu’ 19 anni. Il suo talento non e’ in discussione, ma la gestione dello stesso si’".