Berlusconi, L’umorismo rancoroso della zarina Berlinguer – di Roberto Pepe

Che l’umorismo di sinistra sia sempre tetro e indirizzato costantemente come arma di battaglia ideologica, è noto dal tempo della rivoluzione russa, quando i bolscevichi inscenavano nei paesetti russi le rappresentazioni basate sulla derisione e calunnie contro i potenti nobili padroni terrieri; ma che ancora in Italia, nell’ora di punta serale, nei TG di stato Rai – per i quali siamo costretti a pagare un canone altissimo -, si continui a perpetuare il dileggio, lo sberleffo  e la stupida canzonatura di Berlusconi, è la dimostrazione evidente che nell’animo del Direttore TG3, Bianca Berlinguer, vi è ancora un’acredine, rabbiosamente covata e presente, fuori luogo e soprattutto fuori tempo!

Siccome il Cavaliere aveva scherzato dicendo che dopo il pagamento impostogli dal tribunale a favore di De Benedetti era diventato povero, la Zarina del TG3 ha sguinzagliato un tizio – che è pagato come giornalista – a chiedere alla gente di strada di pagare un assegno per rimpinguare le tasche di Berlusconi. Questo, si fa presente, in un telegiornale informativo alle 20.00, e non redatto  dalla Dandini, dal comico Fazio, da Gene Gnocchi, o da altri compagnucci della parrocchietta.

Si voleva informare il Direttore del TG3 che Berlusconi non è più a palazzo Chigi. Forse non sa ancora la rancorosa Berlinguer – non le è andato giù il fatto che Silvio sia uscito di scena da signore – che, oggi, al Governo, c’ è un altro che chiede lacrime e sangue, ma è retto, paradossalmente, anche dalla sua parte!

NESSUN COMMENTO

Comments