Berlusconi: di Renzi mi fido, rispetterà i patti

Silvio Berlusconi nelle scorse ora ha incontrato un gruppo di dirigenti liguri ad Arcore. Anche in quella occasione ha ribadito: di Renzi mi fido, sono certo che rispetterà i patti. Inoltre, ha spiegato il Berlusca, Matteo ha il gradimento del 60% degli italiani, molti dicono che sia il mio successore. Vedremo…

Silvio ha poi continuato il suo ragionamento: Renzi ha fatto fuori più comunisti lui in due mesi che io in venti anni!

Il Cavaliere ha poi affrontato la questione del partito e la necessità del rilancio, anche dal punto di vista finanziario. Occorre trovare i soldi sul territorio: avevo nominato Daniela Santanchè responsabile nazionale del Fundraising di Forza Italia, ma lei – ha raccontato il Cav, secondo coloro che erano presenti – ha deciso di fare un passo indietro per alcuni contrasti. Al di la’ della posizione della ‘pasionaria’ – i mal di pancia sarebbero legati anche alla questione della gestione del partito.

Qualche giorno fa a una parte dei parlamentari e dei dirigenti azzurri è arrivata una lettera molto chiara: non stai pagando i versamenti al partito (ora la cifra da addebitare ad un conto apposito è di 800 euro). Altri esponenti del partito hanno persino ricevuto una missiva nella quale si chiede loro anche gli arretrati relativi alla scorsa legislatura. Insomma, Forza Italia è in fase “recupero crediti”.

Berlusconi ha anche ribadito che il partito deve essere pronto ad affrontare eventuali lezioni in qualsiasi momento. Anche per questo occorre autofinanziarsi. C’e’ da preparare la campagna elettorale per le Europee con Berlusconi che anche ai dirigenti liguri ha detto di voler ‘recuperare’ un rapporto di collaborazione con Angelino Alfano. Una linea che non piace ai ‘falchi’, ma che è gradita anche all’entourage del Cavaliere.