Berlusconi assolto, Forza Italia: ‘ora Silvio in campo più forte che mai’

Processo Ruby, Silvio Berlusconi assolto definitivamente. La Cassazione ha messo un punto finale alla vicenda. E Forza Italia esulta. Per Giovanni Toti l’assoluzione del Cav "è un’ottima notizia che risarcisce solo in minima parte tutto quello che ha subito Berlusconi e con lui tutti i moderati italiani in questi anni. Quello che si conclude oggi con una doverosa assoluzione e’ un processo che mai si sarebbe dovuto celebrare".  

Paolo Romani, presidente del Gruppo Forza Italia al Senato, esprime la sua “massima soddisfazione e felicità. La stessa felicità che mi sento di condividere con tutta Forza Italia, certo che non ci sia nessuno, neanche fra i nostri avversari politici, che abbia sperato in un esito diverso”.

Renato Brunetta, capogruppo azzurro alla Camera, su Twitter: “Gioia infinita per decisione Cassazione. Berlusconi in campo più forte di prima, con un grande partito alle spalle. Oggi Italia è Paese migliore".

Luca D’Alessandro, deputato di Forza Italia: “In un momento di gioia per la felice conclusione del processo Ruby che ha visto l’assoluzione con formula piena di Berlusconi da ogni accusa la domanda e’ d’obbligo, chi ripaghera’ il leader di Forza Italia dalla denigrazione e dal massacro mediatico a cui e’ stato sottoposto in questi anni anche con il coinvolgimento di persone che nulla avevano a che fare con la vicenda riguardante il processo Ruby".

"L’assoluzione di Berlusconi da entrambe le accuse dimostra che ci sono ancora dei giudici indipendenti, e che contro l’ex premier e’ stato montata una montagna di accuse infondate a fini del tutto politici". Cosi’ il senatore di Fi Lucio Malan.

Stefania Prestigiacomo: “Giustizia e’ stata fatta, finalmente. Il fango che e’ stato gettato sul presidente di Forza Italia ha rappresentato una delle pagine piu’ buie del nostro Paese, che finalmente possiamo archiviare per sempre".

Daniela Santanche’: “La signora Boccassini e la procura di Milano chiedano scusa al Paese per il tentativo, davvero subdolo, di aver dato vita a un processo basato sul nulla, se non sul loro fanatismo".

Maurizio Gasparri: “La soddisfazione per la decisione della Cassazione non cancella un’enorme amarezza. Chi ha commesso uno scempio che ha stravolto ingiustamente non solo la vita di Berlusconi, ma anche la vita democratica e il corso delle istituzioni, sa bene quanto grande sia la sua colpa, unita a quella dei complici della politica e dell’informazione. Non potremo certo rimuovere tutto ciò".

Gioia anche dai dissidenti azzurri, i Ricostruttori: “Sono molto lieto – dice Raffaele Fitto – per Silvio Berlusconi e per una sentenza, quella della notte scorsa, che gli restituisce almeno una piccola parte di quanto gli e’ stato tolto in tutti questi anni. I magistrati della Cassazione sono stati liberi e coraggiosi, e questo va a loro grande onore".  “Noi – aggiunge l’eurodeputato FI – gli siamo stati vicini nelle giornate piu’ difficili, nei mesi e negli anni scorsi, e quindi oggi e’ un giorno molto positivo e siamo per questo davvero felici per Berlusconi".

Daniele Capezzone, fittiano doc: “La pronuncia della Corte di Cassazione e’ finalmente una buona notizia non solo per Silvio Berlusconi, per la sua famiglia, per i suoi cari, ma per tutti gli italiani che credono in un libero confronto politico, indipendentemente dalle appartenenze politiche di ciascuno. Una regola elementare delle grandi democrazie occidentali e’ che le partite politiche ed elettorali si vincono e si perdono sul campo, davanti agli elettori, non per via giudiziaria. Oggi, dunque, e’ una grande gioia per tutti".

NESSUN COMMENTO

Comments