Berlusconi, ‘mi sento riabilitato? No’. Salvini, ‘col Cav parlato di Milan’

Silvio Berlusconi ha lasciato poco dopo le 16 la sua residenza di via Rovani per dirigersi alla sede della Uepe, Ufficio esecuzione penale esterna, per un colloquio in relazione alla condanna ai servizi sociali nell’ambito del processo Mediaset. Conclusa la visita, lasciando la sede Uepe il Cav, ai giornalisti che gli hanno chiesto se la sua vicenda giudiziaria con oggi fosse finita, ha replicato: "Non si finisce mai…". Secca la risposta anche alla domanda se, terminato il periodo di affidamento ai servizi sociali, si sentisse riabilitato. "No", si è limitato a rispondere.

Una battuta sul recente incontro con Salvini: “simpatico e cordiale”, l’ha definito l’uomo di Arcore. A chi gli chiedeva se con Salvini avesse parlato di possibili alleanze in vista delle prossime elezioni regionali, Berlusconi ha risposto: "Di cosa pensa che si possa parlare?".

SALVINI, “PARLATO DI MILAN” "Con Berlusconi abbiamo parlato lungamente di Milan". Cosi’ Matteo Salvini, parlando coi giornalisti dell’incontro avuto con Silvio Berlusconi. "Se si collabora su candidati e progetti noi siamo aperti a chiunque ci stia", ha poi aggiunto il segretario federale della Lega Nord parlando degli accordi in vista delle Regionali. Alle insistenze dei giornalisti di sapere qualcosa di più circa il colloquio, durato poco più di un’ora, Salvini ha aggiunto: "L’oggetto principale è stato il centrocampo, che fa acqua da tutte le parti e che Menez giochi dietro le punte".

NESSUN COMMENTO

Comments