Di Battista (M5S), Napolitano ha fatto più male all’Italia di Berlusconi

“E’ il massimo responsabile del disastro dell'Italia degli ultimi 60 anni. E' entrato in parlamento nel 1953”

15/03/2013 Roma, prima seduta della XVII Legislatura alla Camera dei Deputati. Nella foto Alessandro Di Battista

Alessandro Di Battista, deputato M5s, in un comizio ad Avellino trasmesso in diretta su Facebook, attacca l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Secondo l’onorevole grillino “Napolitano è il massimo responsabile, ancora più di Berlusconi, del disastro dell’Italia degli ultimi 60 anni. E’ entrato in parlamento nel 1953. I suoi stipendi, le sue diarie, i suoi rimborsi ci sono costati dai 16 ai 18 milioni di euro in questi 63 anni”.

“Napolitano – prosegue il parlamentare 5 stelle – ha sempre servito l’imperialismo. Prima quello sovietico, quando i carri armati entravano a Budapest e uccidevano tanti giovani che chiedevano libertà, lui si schierava dalla parte dei sovietici”. E’ uno “ha fatto tanti giri di valzer. E’ stato il primo comunista, tra virgolette, invitato negli Stati Uniti d’America, se non sbaglio, proprio nei giorni in cui Moro veniva rapito e poi ammazzato… Ha criticato Berlinguer quando sollevava la questione morale, dicendo che erano vuote invettive quelle di Berlinguer, che parlava degli anni ottanta e della partitocrazia che si era infilata ovunque”.