Balotelli si presenta a Liverpool, ‘nostalgia per il calcio più bello’

Dopo meno di 20 mesi Mario Balotelli torna in Inghilterra, dove "il calcio e’ generalmente migliore", perche’ ha capito che e’ stato "un errore" lasciare la Premier League. Lo aveva gia’ dichiarato il suo procuratore, Mario Raiola, sempre contrario al ritorno di SuperMario in Italia, e’ toccato allo stesso azzurro confermare oggi il rammarico per la scelta di lasciare il Manchester City per il Milan. Era il gennaio 2013 e Balotelli, dopo due stagioni e mezzo nel grigio di Manchester, sentiva nostalgia dell’Italia.

La chiamata del Milan, la squadra del cuore, era cosi’ apparsa irrinunciabile. Cosi’ come adesso l’occasione rappresentata dal Liverpool che gli consente di tornare in Premier, dove Mario ha disputato 54 partite segnando 20 gol.

Era il City di Roberto Mancini, allora, forse il suo piu’ fedele alleato nel mondo del calcio. Ad Anfield trovera’ un altro manager, Brendan Rodgers, che ha accettato l’azzardo. "Il talento di Mario e’ fuori discussione, e’ un calciatore di caratura mondiale. Sono convinto che il Liverpool avra’ le capacita’ per tirare fuori il meglio da lui", le prime parole del tecnico nord-irlandese.

Balotelli, 24 anni, ha firmato un contratto che lo leghera’ al Liverpool per tre anni con opzione per il quarto. Guadagnera’ piu’ che al Milan, oltre 4,5 milioni di euro a stagione, e indossera’ la maglia numero 45. Quella di sempre. "L’ho scelta quando ero giovanissimo e sono stato aggregato alla prima squadra dell’Inter. Mi ha portato fortuna e non la cambiero’ piu’", ha spiegato nella sua prima intervista al sito del Liverpool. Al quale ha confidato anche il suo stupore per l’accoglienza ricevuta in questi giorni dai tifosi dei reds e il rimpianto per aver lasciato la Premier League.

"Sono molto felice perche’ e’ stato un errore abbandonare il calcio inglese – ha spiegato Balotelli -. Volevo tornare in Italia e ho sbagliato. Il calcio inglese e’ generalmente migliore, e’ bellissimo qui il calcio. Ho scelto il Liverpool perche’ e’ una delle squadre migliori d’Inghilterra e ha giovani di talento. Voglio dare il mio contributo di esperienza". Dopo essersi allenato oggi da solo nel centro sportivo di Melwood, da domani Balotelli sara’ aggregato alla squadra, impegnata questa sera in casa del Manchester City: il suo debutto e’ atteso domenica prossima, a White Hart lane, ospite del Tottenham.