Argentina, dopo due anni torna l’italiana Safilo

Il gruppo italiano Safilo, il secondo più grande produttore di occhiali al mondo, ha deciso di tornare sul mercato argentino dopo una assenza di due anni. La Safilo se n’era andata dall’Argentina in seguito alle barriere di importazione, ma adesso ha concluso un accordo per vendere, nuovamente, i propri prodotti nel mercato locale. Così la Safilo ha firmato un accordo con la OCSA per la distribuzione, il marketing e la pubblicità dei propri prodotti.

"Dopo aver creato due anni e mezzo fa la divisione Latinoamerica e aver cominciato puntando l’attenzione su Brasile e Messico, dove le cose stanno andando molto bene, era arrivato il momento di cercare nuovi Paesi – ha sottolineato Luisa Delgado CEO del gruppo Safilo – Come italiani abbiamo molte affinità con gli argentini, abbiamo clienti molto fedeli".

Luisa Delgado, nata in Svizzera, parla sette lingue, ha alle sue spalle esperienze importanti con l’americana P&G e la tedesca SAP, ma da tre anni guida la Safilo che lotta con la connazionale Luxottica per la leadership mondiale. Luisa Delgado non ha voluto parlare però del cambio di governo che c’è stato in Argentina come motivo per un rientro.

"Noi non facciamo commenti sulla politica – ha detto chiaramente – ci è solo apparso come un momento importante per l’Argentina come nazione. Abbiamo visto che c’è interesse e necessità di prodotti e marche di alta qualità, ben fatti. Ovviamente l’Argentina è un Paese grande, con una popolazione interessante e un potenziale a lungo termine".

NESSUN COMMENTO

Comments