Antonio Razzi, “voglio portare Dybala e il Volo in Nord Corea”

Il senatore di Forza Italia rimanda il suo viaggio in Corea, “ma non perché ho paura, io non ho paura di nessuno e di niente”

Antonio Razzi

Antonio Razzi è intervenuto stamattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano.

Razzi ha annunciato che il suo viaggio in Corea del Nord è rimandato:

“Il viaggio in Corea l’ho rinviato. Non per paura, sia chiaro! Io non ho paura di niente e di nessuno, perché sono sempre stato così nella mia vita. Sono onesto, cammino a testa alta e non mi devo vergognare di niente”. Parla a Radio Cusano Campus Antonio Razzi, che aggiunge: “Mi posso sbagliare con il congiuntivo, posso sbagliare un italiano che non è perfetto, ma parlo cinque lingue, sono un uomo libero, non ho paura di nulla”.

Il progetto di Razzi si fa sempre più impegnativo: “So che Kim Jong Un è un grande appassionato di sport. Per questo proverò a portare in Corea del Nord il fuoriclasse della Juventus, Dybala. Sarebbe una festa nazionale, se porto Dybala lo stadio da 200.000 spettatori si riempie, devono mettere pure i maxischermi fuori. Provo a portare Dybala e sto provando a portare anche Il Volo. Kim Jong Un è amante della musica, visto che GIanluca del Volo è abruzzese ho detto al padre che Kim Jong Un li ha invitati ufficialmente per andare alla settimana musicale. Potrebbero collaborare con me alla pacificazione del mondo. Sarebbe meraviglioso andare con Dybala e il Volo in Nord Corea”.

Comments