Antonio Razzi? ‘Ha sputtanato l’immagine di Forza Italia’: parola di Silvia Sardone (VIDEO)

Antonio Razzi? “Ha sputtanato l’immagine del nostro partito”. A dirlo è Silvia Sardone, la prediletta di Silvio Berlusconi. Proprio il Cavaliere, tempo fa, a Bruno Vespa aveva detto: "L’unica che mi ha convinto è quella ragazza di Milano". Quella ragazza era lei, Silvia, giovane mamma di 2 figli, 32 anni, una laurea in Bocconi e una bella gavetta nelle tv locali. A quanto pare sta diventando il volto nuovo di Forza Italia.

Sardoni si sente spesso con l’uomo di Arcore: “Con il presidente ci sentiamo. Lui mi dà consigli. Non farti interrompere, finisci sempre il ragionamento, mi dice sempre". Silvia si descrive, intervistata dal Corriere della Sera, come “una che lavora, che sta in famiglia e che nel tempo libero fa politica. Mi chiamano in continuazione i cittadini. Silvia, fa’ qualcosa per questo problema. E io mi attivo. La politica è ascoltare il territorio e in Forza Italia mi pare che questo principio sia poco praticato. E credo poi che a Berlusconi piaccia il fatto che sia ironica, che abbia la battuta facile".

Forza Italia vive momenti difficili, il consenso è in forte calo. "Dobbiamo recuperare i nostri veri valori – spiega Silvia Sardoni -, che sono quelli del lavoro, delle tasse, della sicurezza che sembra che siano stati dati in appalto alla Lega".

Tra le donne forziste lei guarda con favore a "Santanché, Gelmini, Carfagna", tra gli uomini sceglie "Brunetta e Capezzone". Ma Antonio Razzi, senatore azzurro, proprio non le va giù, non la rappresenta. A sentire lei, Totò l’abruzzese ha fatto solo danni all’interno di Forza Italia. “Ha sputtanato l’immagine del nostro partito”, sottolinea. E mentre Razzi canta dal vivo il suo successo canoro “Famme cantà, famme magnà”, lei, presente nello stesso studio televisivo, lo guarda imbarazzata. Sorride, ma scuote la testa, si mette le mani nei capelli e sembra voglia sprofondare dalla vergogna che suscita in lei un personaggio come Antonio Razzi, senatore del suo stesso partito.

NESSUN COMMENTO

Comments