Anna Grassellino nuovo responsabile Pd nel Mondo, gli auguri dei dem eletti all’estero

“Offrire spazi e dare respiro alle notevoli esperienze e competenze che già esistono nel PD e a quelle che ad esso possono accostarsi”

Anna Grassellino

“Ad Anna Grassellino, prestigiosa ricercatrice italiana in USA, che ha ricevuto nel recente passato importanti e ripetuti riconoscimenti da parte di autorità istituzionali e scientifiche del Paese nel quale risiede, è stato attribuito l’incarico di dirigere il dipartimento del PD per gli italiani nel mondo. Ci congratuliamo con Lei e le facciamo gli auguri di buon lavoro, assicurandole la nostra piena disponibilità a collaborare per l’assolvimento di un incarico certamente complesso qual è quello riguardante il multiforme mondo degli italiani all’estero. Allo stesso tempo, salutiamo e ringraziamo Eugenio Marino per la competenza e l’impegno che ha dimostrato nello svolgimento delle sue responsabilità negli anni in cui ha ricoperto lo stesso incarico”. E’ quanto si legge in una nota congiunta firmata dai deputati Pd eletti all’estero, Farina, Fedi, Garavini, La Marca, Porta, Tacconi.

“Il fatto che a questo settore di lavoro nell’ambito del PD siano state riconosciute autonomia, come da noi più volte richiesto, e dignità dipartimentale è certamente un segnale di consapevolezza del valore che il nostro mondo riveste per gli interessi del sistema Italia nel mondo e, nello stesso tempo, di attenzione per protagonisti e situazioni che hanno già trovato puntuali e concreti riscontri negli ultimi anni nelle azioni dei Governi Renzi e Gentiloni e nella maggioranza che li ha sostenuti.

La struttura dipartimentale può consentire di corrispondere alla grande complessità e varietà delle situazioni che si presentano nella comunità italiana nel mondo, che richiede sensibilità e attenzione per le profonde e continue novità che in essa si manifestano unitamente a capacità di ascolto e a spirito di solidarietà per il vasto e consolidato retroterra emigratorio di cui l’Italia dispone. È necessario, dunque, offrire spazi e dare respiro alle notevoli esperienze e competenze che già esistono nel PD e a quelle che ad esso possono accostarsi. Non è un caso che il PD in questi anni sia stato visto come il principale e più credibile interlocutore politico dei cittadini italiani all’estero e che ai suoi esponenti siano stati affidati in modo prevalente compiti di rappresentanza ad ogni livello, a partire da quello parlamentare.

Ci sarà bisogno, dunque, di tutte le energie disponibili, anche per misurarsi, ancora una volta con successo, con una prova elettorale che nella dimensione mondiale è sempre impegnativa e difficile.

Siamo certi – concludono i dem eletti oltre confine – che Anna Grassellino saprà rispondere a queste esigenze con intelligenza, generosità e autorevolezza. Ancora buon lavoro a Lei e buon lavoro a tutti noi per questo impegnativo nuovo inizio”.