Alfa Romeo, “in Altagamma per imporci all’estero”

L'annuncio e' stato dato in serata allo spazio Zegna di Milano, in occasione della prima giornata della settimana del Design, da Alfredo Altavilla, chief operating officer Emea di Fca

Alfa Romeo entra in Altagamma, La fondazione che dal 1992 riunisce le imprese dell’alta industria culturale e creativa che promuovono nel mondo l’eccellenza, l’unicita’ e lo stile di vita italiani. L’annuncio e’ stato dato in serata allo spazio Zegna di Milano, in occasione della prima giornata della settimana del Design, da Alfredo Altavilla, chief operating officer Emea di Fca.

Si tratta del secondo marchio del gruppo italoamericano dopo Maserati ad entrare nella fondazione presieduta da Andrea Illy e fondata da Santo Versace, traguardo che indica la rapidissima rivitalizzazione del marchio del Biscione.

“Era una decisione scontata e naturale. Non potevamo non essere in Altagamma con Alfa Romeo e Maserati – ha commentato Altavilla -. Il design dei prodotti di lusso del Made in Italy e’ l’asset piu’ importante del Paese. Saperlo valorizzare e’ un obbligo. Legarci con Altagamma ci permettera’ di imporci all’estero, supportati da tutti gli altri prodotti del Made in Italy”.

Altavilla ha inoltre voluto esaltare le qualita’ del nuovo Suv Alfa Romeo Stelvio: “Al di la’ delle caratteristiche tecniche, siamo sicuri che dal punto di vista dello stile sia superiore ai modelli dei nostri concorrenti tedeschi. La Stelvio e’ un’auto che va guidata per essere capita e, una volta con le ruote sulla strada, la differenza con gli altri Suv si sente. Il marchio Alfa e’ tornato per essere protagonista non solo in Italia, ma in giro per il mondo”.

NESSUN COMMENTO

Comments