Alemanno, “vorrei Salvini leader del centrodestra”

“Roma? Sembra una città in guerra, più buche, più sporca. Prima se ne va Virginia Raggi meglio è per la capitale”

Gianni Alemanno

Gianni Alemanno, leader del Movimento nazionale per la Sovranità, sul centrodestra: “Salvini leader di una coalizione di centrodestra mi piacerebbe molto. Penso che Matteo Salvini possa essere una risposta per fare un centrodestra veramente radicato sui valori della sovranità nazionale. L’importante è che la Lega non pensi solo al nord, ma anche al centro-sud”.

Sul veto posto dalla Meloni alla presentazione di candidati del Movimento sovranista alla lista di centrodestra per le elezioni ad Ostia.

“Ovviamente questi veti non ci fanno piacere. Ma sono veti che riguardano soltanto FDI. Meloni cerca di ostacolarci per mantenere una sorta di monopolio sul voto di destra, ma questo è un atteggiamento infantile che non aiuta l’unità del centrodestra”.

Sulla giunta Raggi. “Roma – dice a Radio Cusano Campus – sembra una città bombardata, una città in tempo di guerra, con ancora più buche del solito, più sporca del solito e più spenta del solito. Il bilancio dell’amministrazione Raggi è veramente negativo. Adesso vediamo se Calenda riuscirà ad aiutarla, ma prima se ne va la Raggi e meglio sarà per Roma”.

NESSUN COMMENTO

Comments