Al via a Palermo il Convegno dei docenti italiani nel mondo

Per l’occasione converranno a Palermo circa trecento studiosi, alcuni dei quali di origine siciliana. Il sindaco Orlando porterà il suo saluto

Palermo è Cultura

L’insegnamento della lingua italiana nel mondo è di estrema importanza per il nostro Paese, per l’immagine dell’Italia all’estero. Siamo una potenza culturale, dobbiamo puntare su questo. Lo sanno bene i nostri docenti italiani all’estero, che però non sempre sono sostenuti dal governo italiano come sarebbe giusto fare.

Anche per parlare di lingua italiana all’estero – ma non solo – si tiene a Palermo, da oggi 28 giugno fino al 1° luglio, il Convegno dell’American Association of Teachers of Italian, organizzato dall’Università di Palermo e dal Centro Studi filologici e linguistici siciliani; l’appuntamento rappresenta il convegno dei docenti italiani che operano e lavorano al di là dei confini nazionali. Per l’occasione converranno a Palermo circa trecento studiosi, alcuni dei quali di origine siciliana.

I lavori si terranno negli ampi spazi del Polo didattico del Viale delle Scienze (edificio 19) con i saluti del Rettore Fabrizio Micari.

Il Convegno è senza alcun dubbio il più importante incontro di docenti di lingua e letteratura italiana operanti in università straniere, particolarmente canadesi e statunitensi.

Anche Leoluca Orlando, sindaco della città di Palermo, interverrà all’appuntamento e porterà il proprio saluto.