Aeronautica Militare, trasporto sanitario urgente anche per italiani all’estero

Concluso poco fa un trasporto sanitario urgente da Cagliari a Roma, un neonato di un giorno a bordo che doveva essere operato d’urgenza

L’Aeronautica Militare ha appena concluso un trasporto sanitario urgente da Cagliari a Roma a favore di un neonato di appena un giorno le cui condizioni particolarmente gravi hanno reso necessario il rapido intervento. Il Falcon 900 del 31° Stormo di Ciampino è decollato dall’aeroporto sardo nella tarda mattinata alla volta di Roma, dove è atterrato circa un’ora dopo. Il neonato, trasportato con l’ausilio di una culla termica, è stato immediatamente trasferito con un’ambulanza all’Ospedale “Bambino Gesù” per ricevere le necessarie cure specialistiche.

La richiesta di svolgere il trasporto è stata inoltrata dalla Prefettura di Cagliari alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire – in coordinamento con Prefetture, Ospedali e Presidenza del Consiglio dei Ministri – questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale, isole comprese e, quando richiesto dalle autorità competenti, anche a favore dei cittadini italiani che si trovano all’estero.

Per questo tipo di missioni, che richiedono tempi di reazione rapidissimi, l’Aeronautica Militare mantiene assetti ed equipaggi in stato di prontezza operativa, a disposizione dei cittadini ogni singolo giorno dell’anno, 24 ore su 24, in grado di operare in condizioni meteorologiche complesse, assicurando il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita ed equipe mediche, ma anche di organi e ambulanze.