Addio a Paolo Villaggio, la figlia: “Ora sei libero di volare” [VIDEO]

Villaggio, nato a Genovese nel 1932, è stato interprete televisivo e cinematografico di personaggi legati a una comicità paradossale e grottesca

Addio a Paolo Villaggio. L’Italia intera piange la scomparsa del popolare attore, che ha regalato risate a intere generazioni, come ha sottolineato Silvio Berlusconi, che ha detto di avere perso “un amico”. Villaggio da alcuni giorni era ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma. Proprio lì si è spento, a 84 anni.

Sua figlia Elisabetta su Facebook ha scritto: “Ciao papà, ora sei di nuovo libero di volare”.

Villaggio, nato a Genovese nel 1932, è stato interprete televisivo e cinematografico di personaggi legati a una comicità paradossale e grottesca, come il professor Kranz e il timidissimo Giandomenico Fracchia, il ragionier Ugo Fantozzi.

Mercoledì 5 luglio la camera ardente in suo onore verra’ aperta in Campidoglio, nella sala della Protomoteca, dalle ore 9.30 fino alle ore 16.30. Alle 18.30 sara’ il Teatro all’aperto – Ettore Scola di Casa del Cinema ad ospitare un saluto al grande attore ed autore con la partecipazioni dei familiari, degli amici e di tutti quelli che a Paolo Villaggio devono un sorriso, un pensiero, un ricordo.

Le agenzie di stampa e i social sono inondati di messaggi di cordoglio per la scomparsa di quello è che senz’altro un pezzo di Storia del nostro cinema e della nostra televisione, persino della nostra cultura popolare.

NESSUN COMMENTO

Comments