Addio Antonio Andriani, un uomo che amava la pace

“La vittima era legata al mondo della droga”, riporta la stampa italiana. Ma Antonio aveva pagato il suo debito con la giustizia ed era pulito

Antonio Andriani e la sua splendida famiglia

Antonio Andriani, 54 anni di Molfetta, è stato assassinato ieri notte dopo la mezzanotte. Andriani in passato aveva commesso alcuni sbagli, come tanti altri al mondo, aveva pagato il suo debito con la società e con la giustizia ed era diventato un uomo onesto e pacifico, un uomo che, nonostante la difficoltà che incontrano tutti coloro che hanno commesso errori nel trovare lavoro, effettuava lavori di diverso genere, aveva anche provato ad aprire una attività.

Ma anche dopo aver pagato il suo debito ed aver cercato di riscattarsi in modo onesto molti se non tutti i quotidiani non hanno indagato affondo, ma si sono limitati a descriverlo come un uomo legato alla spaccio di stupefacenti come se il passato ed il presente siano la stessa cosa, dimenticandosi di scrivere che tutti commettiamo errori nella vita e che la stessa società “pseudo civile” non dimentica mai il passato e non guarda la realtà, ma affonda i suoi colpi senza pietà e senza la dovuta clemenza e considerazione che tutti meritano e che tutti dovrebbero concedere a chi cerca di riscattarsi in modo onesto e civile.

La Repubblica.it, “la vittima era legata al mondo della droga”, “le indagini ruotano intorno al business dell’approvvigionamento e dello spaccio delle sostanze stupefacenti”; Molfettaviva.it, “sullo sfondo il business dell’approvvigionamento e dello spaccio di stupefacenti a Molfetta”; livesicilia.it, “la vittima era legata al mondo dello spaccio di droga” e via di seguito…

Il tempo farà chiarezza sulle motivazioni dell’omicidio e sicuramente dimostrerà che il signor Antonio Andriani non era legato al mondo della droga e che il motivo non avrà nulla a che fare con qualsiasi altro genere di illeciti.

Mi unisco al dolore della famiglia e capisco il loro motivato rancore verso tutti quei giornalisti che non hanno esitato un attimo a descriverlo come un uomo poco raccomandabile, cosa che non solo non corrisponde alla verità, ma che è l’esatto opposto di quello che era divenuto dopo aver scontato la sua pena. Addio Antonio Andriani, uomo che amava la pace.