Addio al grande Kofi Annan

Il primo uomo di colore al comando dell’ONU, l’Organizzazione delle Nazioni Unite. Un uomo che ha saputo usare con successo l’arte della diplomazia

È con enorme rispetto che voglio porgere il mio cordoglio e le mie più sentite condoglianze alla Famiglia di un uomo, Kofi Annan, che ho profondamente stimato. Un uomo che ha saputo usare con successo l’arte della diplomazia, riuscendo ad evitare e fermare conflitti, un uomo coraggioso che cercò con fermezza di proporre le proprie idee sfidando i grandi della terra che, se lo avessero ascoltato, oggi non si troverebbero nelle sabbie mobili del medio oriente, intrappolati in quelle guerre che Kofi Annan aveva cercato di far vedere a coloro che non sapevano guardare lontano e che proprio in questi giorni plaudono colui che in fondo hanno combattuto e non ascoltato.

Sono sicuro che ora riposerà in pace, affianco agli altri grandi uomini che hanno lasciato un segno del loro passaggio in questo mondo.

Spero che nel mio paese natale, l’Italia, si possa ergere una statua o dedicare una via a questo grande uomo di nome Kofi Annan.