“6 anni di galera ai furbetti del reddito di cittadinanza”

L’Avv. Bocciolini: “Il reato c’è già ed è punito con 7 anni di reclusione”

Luigi Di Maio

L’Avv. Daniele Bocciolini a Radio Cusano Campus sull’annuncio di Di Maio, “6 anni di galera per i furbi del reddito di cittadinanza”, ha detto: “Sono erogazioni pubbliche, quindi chiunque falsifica o tace alcune situazioni finalizzate ad avere un beneficio economico sicuramente incorre in un reato. Il reato già c’è ed è lo stesso che punisce i cosiddetti furbetti del cartellino. E’ una truffa aggravata ai danni dello Stato, dal 2017 è punita fino a 7 anni”.